12:24 14 Novembre 2018
Angela Merkel

Merkel, necessario dialogo con Assad

© REUTERS / Hannibal Hanschke
Politica
URL abbreviato
2141

Per la cancelliera tedesca è necessario avviare un processo politico con la presenza anche di partner neutrali.

Secondo la cancelliera tedesca, Angela Merkel, uno sforzo militare in Siria è necessario, anche se non metterà fine a quattro anni di guerra civile.

Intervistata oggi dall'emittente radio tedesca Deutschlandfunk, il capo del governo tedesco ha rivelato di aver affrontato la questione siriana durante l'incontro sull'Ucraina avvenuto lo scorso 2 ottobre a Parigi.

Per la Merkel per affrontare la situazione siriana c'è bisogno di sforzi militari e d'impostare un processo politico, che non è ancora avviato.

La cancelliera ha ribadito la necessità di coinvolgere nel dialogo il presidente siriano, Bashar al Assad.

"Per arrivare a una soluzione politica vi è però bisogno di entrambi i rappresentanti dell'opposizione siriana e di coloro che sono attualmente al potere a Damasco, ma per ottenere risultati vi è la necessità di avere anche partner che siano al di sopra dei rispettivi gruppi", ha continuato la Merkel, sottolineando la sua speranza che un tale processo inizi quanto prima e che veda la partecipazione attiva di Iran, Russia, Arabia Saudita e Stati Uniti, oltre a Regno Unito e Francia.

La cancelliera Angela Merkel, sposando la linea di Putin, ha così riabilitato il presidente Bashar al Assad, da tempo non considerato più come un interlocutore credibile.

Correlati:

“Crimea non tornerà a Kiev e crisi ucraina limitata a Donbass”: Merkel apre alla Russia
Putin a Parigi per discutere la situazione nel Donbass con Hollande, Merkel e Poroshenko
Per “Spiegel” la crisi dei profughi in UE spinge ai minimi la popolarità della Merkel
Tags:
crisi in Siria, Bashar al-Assad, Angela Merkel, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik