14:16 23 Novembre 2017
Roma+ 18°C
Mosca-3°C
    Bashar Assad.

    Russia insiste: deposizione di Assad sarebbe “grave violazione del diritto internazionale”

    © AFP 2017/ LOUAI BESHARA
    Politica
    URL abbreviato
    3526240

    Il rovesciamento dell'attuale presidente siriano Bashar Assad sarebbe una flagrante e palese violazione del diritto internazionale, in particolare della risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, ha dichiarato oggi il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

    "Il rovesciamento del regime al potere a Damasco sarebbe una flagrante violazione della risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, adottata riferendosi al comunicato di Ginevra del 30 giugno 2012. Nel documento si assume esclusivamente una soluzione politica, pacifica e diplomatica della crisi siriana,"- ha affermato Lavrov dopo i colloqui con il capo della diplomazia di Lao Thongloun Sisoulit.

    "Pertanto le dichiarazioni rese da alcune capitali occidentali secondo cui, se tutto proseguirà in questo modo sarà necessario risolvere il conflitto con mezzi militari, sono da intendere come appelli per violare il diritto internazionale", — ha aggiunto il ministro russo.

    Tags:
    Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Opposizione, Guerra, Consiglio di Sicurezza ONU, Esercito, Bashar al-Assad, Sergej Lavrov, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik