14:19 23 Novembre 2017
Roma+ 18°C
Mosca-3°C
    Dmitry Medvedev

    Medvedev: l'operazione in Siria serve a difendere la Russia dal terrorismo

    © Sputnik. Dmitry Astakhov
    Politica
    URL abbreviato
    5554161

    La Russia ha un esperienza molto lunga nella lotta contro il terrorismo ed è meglio condurla all'estero piuttosto che affrontare il terrorismo nel Paese, ritiene il primo ministro russo Dmitry Medvedev.

    Il premier russo Dmitry Medvedev ha dichiarato che l'operazione militare aerea di Mosca in Siria mira a proteggere i cittadini russi dalla minaccia del terrorismo.

    "Abbiamo una spesa militare non piccola, questi costi sono giustificati alla luce della situazione attuale del nostro Paese e della necessità di rinnovare la nostra flotta aerea. Queste spese sono sufficienti per eseguire alcuni compiti militari, uno dei quali viene attualmente implementato dall'Aviazione della Russia in Siria," — ha dichiarato Medvedev in un'intervista, parte della quale è stata mostrata oggi sul canale "Rossiya 24".

    "Difendiamo il popolo russo dalla minaccia del terrorismo, perché è meglio affrontarlo all'estero piuttosto che combatterlo nel Paese," — ha detto Medvedev, sottolineando che la Russia "ha purtroppo una lunga esperienza nella lotta contro il terrorismo."

    Il presidente russo Vladimir Putin in precedenza aveva chiesto al Consiglio della Federazione l'autorizzazione per impiegare le forze armate russe all'estero. La camera alta del Parlamento ha approvato la richiesta del presidente.

    La Russia intende utilizzare solo le forze aeree, agendo su richiesta del presidente siriano Bashar Assad, impegnato nella lotta contro i terroristi dello "Stato Islamico". Il diritto internazionale consente l'uso della forza sul territorio di uno Stato estero o con una decisione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, o per legittima difesa, o su richiesta delle autorità dello Stato in questione.

    Dal settembre 2014 la coalizione guidata dagli Stati Uniti effettua raid in Siria senza il placet del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e senza coordinare l'operazione con Damasco.

    Tags:
    Terrorismo, Politica Internazionale, Difesa, Sicurezza, raid della Russia in Siria, Consiglio di Sicurezza ONU, Aviazione, ISIS, Bashar al-Assad, Dmitry Medvedev, Siria, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik