06:40 22 Novembre 2017
Roma+ 7°C
Mosca0°C
    Robert Fico, premier Slovacchia

    Slovacchia, ricorso contro le quote emigranti UE. Apertura rapporti con Cuba

    © AFP 2017/ ATTILA KISBENEDEK
    Politica
    URL abbreviato
    1401122

    Il giovane Paese pensa di poter dettare un ruolo egemone nell’agenda politica europea e occidentale.

    Il Primo Ministro della Slovacchia Robert Fico annuncia che inoltrerà un ricorso formale presso la Corte di Giustizia europea contro la decisione dell'Ue di ridistribuire i migranti tra i Paesi europei in base al criterio delle quote obbligatorie.

    Secondo le quote approvate a maggioranza dai leader Ue, 120mila richiedenti asilo dovranno essere ridistribuiti nei Paesi membri dell'Unione.

    Intanto, in un'ottica di espansione del Paese all'interno della politica europea, è stato annunciato dall'esecutivo slovacco che una delegazione del governo, formata dal premier Robert Fico, dal ministro degli Esteri, Lubomir Lajcak, e dal ministro delle Finanze, Petr Kazimir, si recherà a Cuba dal 7 al 10 ottobre.

    La delegazione incontrerà il presidente cubano Raul Castro e alcuni esponenti del governo cubano. I colloqui saranno incentrati soprattutto sui rapporti bilaterali tra i due Paesi. Si tratta della prima visita ufficiale della Slovacchia nell'isola caraibica. La decisione è stata presa in seguito alla scelta di riaprire i rapporti tra Cuba e l'Occidente.

    Rapporti di collaborazione aperti anche con la casa automobilistica Jaguar che aprirà uno stabilimento nella città di Nitra, alle pendici del monte Zobor, in seguito all'accordo tra il governo slovacco e la società automobilistica britannica.

    Il governo slovacco pensa di stanziare alla regione di Nitra fondi per 7,9 milioni di euro, 5,4 dei quali destinati alla riduzione della disoccupazione giovanile. Ulteriori 2,5 milioni saranno utilizzati per la modernizzazione d'infrastrutture, scuole e opere d'arte.

    Correlati:

    Russia, ispettori in Slovacchia in zone di esercitazioni militari
    Slovacchia sfida UE sulle quote dei profughi: ricorso alla Corte europea e disobbedienza
    La Nato si espande in Ungheria e Slovacchia
    Per premier Slovacchia “nella UE non servono quote obbligatorie per profughi”
    Tags:
    Diplomazia Internazionale, profughi, migranti, quote, Crisi dei migranti, Raul Castro, Robert Fico, UE, Slovacchia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik