08:49 25 Marzo 2017
    Ministero degli Esteri della Federazione Russa

    Per la Russia i raid aerei della Francia in Siria violano il diritto internazionale

    East News
    Politica
    URL abbreviato
    183255604

    In precedenza Parigi aveva dichiarato che gli attacchi aerei sulle posizioni dei combattenti di ISIS in Siria erano “difensivi”. Secondo la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, azioni simili, senza il via libera del Consiglio di Sicurezza dell'ONU e l'autorizzazione di Damasco, violano il diritto internazionale.

    In precedenza Parigi aveva dichiarato che gli attacchi aerei sulle posizioni dei combattenti di ISIS in Siria erano "difensivi". Secondo la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, azioni simili, senza il via libera del Consiglio di Sicurezza dell'ONU e l'autorizzazione di Damasco, violano il diritto internazionale.

    I raid aerei sulle posizioni dei fondamentalisti dello "Stato Islamico" in Siria senza l'autorizzazione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e senza il consenso di Damasco sono una violazione del diritto internazionale, ha affermato la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.

    "Mi piacerebbe sapere di più sul concetto di autodifesa, sotto forma di attacchi aerei su uno Stato sovrano senza alcuna autorizzazione, ovvero al di fuori del diritto internazionale. Che fenomeni: il referendum in Crimea è un'annessione, mentre gli attacchi senza l'autorizzazione del Consiglio di Sicurezza dell'ONU e il via libera del governo legittimo sono una questione di autodifesa", — ha scritto la portavoce del ministero degli Esteri russo sulla sua pagina Facebook.

    "Su quali basi agite sul territorio di uno Stato sovrano, bypassando il governo legittimo, che non appoggia ISIS e lotta strenuamente contro di loro?" — ha scritto la Zakharova.

    A suo avviso, "non è diritto internazionale, ma si tratta di una violazione sotto il naso della comunità internazionale".

    Tags:
    Terrorismo, Politica Internazionale, Difesa, Sicurezza, Bombardamenti, Aviazione, Stato Islamico, ISIS, Ministero degli Esteri di Federazione Russa, Maria Zakharova, Siria, Francia, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

    Tutti i commenti

    • La Zakharova ha ragione. La Syria fa parte dell'Onu e il Governo di Assad è pienamente legittimato da regolari elezioni. Le varie bande terroristiche islamiche che imperversano nel territorio siriano sono finanziate dalla Turchia e dall'Arabia Saudita con il consenso di Washington.
    • marius1999
      L'O.N.U. è stato svuotato dei suoi poteri e dalla sua influenza come istituzione sovranazionale.
      L'O.N.U. è Nato per prevenire guerre + o meno grandi nel momento che si è deciso in maniera unilaterale,quindi bypassando l'O.N.U.,di bombardare l'Iraq e se non ricordo male forse anche la Serbia l'O.N.U. ha cessato di esistere almeno per quello che era stato concepito.Oggi purtroppo all'O.N.U. si è sostituita la NATO(U.S.A.) o addirittura iniziative militari unilaterali di qualche singolo paese(discorso Francia in Libia e Siria).
      Si sono creati precedenti a mio avviso gravissimi bypassando l'O.N.U. non una che sarebbe già gravissimo ma più volte.
    Mostra nuovi commenti (0)