15:00 21 Novembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca+ 0°C
    Vladimir Putin

    “Il fallimento degli USA in Siria ha portato Putin alla ribalta della politica mondiale”

    © Sputnik. Aleksey Nikolskyi
    Politica
    URL abbreviato
    213931982

    Il discorso di Putin all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York è atteso come nessun altro. Mentre ISIS si oppone con successo agli Stati Uniti e ai suoi alleati e l'Europa viene invasa dai profughi, la Russia è l'unica che può influenzare la situazione in corso.

    Nel momento in cui tutti sono focalizzati solo sulla Siria, Putin è arrivato il momento di Putin in quanto è l'unico leader mondiale che può parlare direttamente con Assad e può cambiare l'equilibrio delle forze tra la coalizione guidata dagli Stati Uniti e lo "Stato Islamico", scrive l'editorialista della "Reuters" Lucian Kim.

    Il discorso di Putin che pronuncerà per la prima volta da 10 anni in occasione della sessione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite a fine settembre è atteso come nessun altro, ritiene Kim. Secondo gli osservatori, questa è l'occasione per ricordare al mondo e soprattutto agli Stati Uniti che la Russia è una grande potenza e cercare di ignorarla o isolarla è solo a proprio rischio e pericolo.

    Mosca offre un'alternativa alla politica degli Stati Uniti, che non funziona e afferma che la Russia è una parte della soluzione piuttosto che una parte del problema. Questa mossa ha portato Putin alla ribalta della politica mondiale, scrive Kim. Questa tesi trova riscontro in alcuni incontri.

    Lunedì si recherà in Russia il premier israeliano per colloqui con il presidente russo sulla Siria, il segretario di Stato americano John Kerry è costantemente in contatto con il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, alla Casa Bianca si discute la possibilità di un incontro di Obama con Putin e il 2 ottobre a Parigi il capo di Stato russo verrà ricevuto da Hollande e dalla Merkel.

    Per il Cremlino l'Ucraina è ora retrocessa al secondo posto e il ministero degli Esteri tedesco ha considerato questo fatto come un progresso, anche se forse si tratta solo di un rinvio, ipotizza Kim. L'incontro di Parigi sarà per Putin il giro d'onore dopo che sarà il protagonista principale all'Assemblea Generale dell' ONU a New York.

    Tags:
    Casa Bianca, François Hollande, migranti, profughi, Geopolitica, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Crisi dei migranti, ONU, ISIS, Unione Europea, Bashar al-Assad, Benjamin Netanyahu, John Kerry, Vladimir Putin, Angela Merkel, Barack Obama, Sergej Lavrov, Medio Oriente, Israele, Siria, Donbass, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik