07:47 05 Dicembre 2020
Politica
URL abbreviato
2111
Seguici su

La colpa dei prigionieri politici sta solo nel fatto di ritenere le attuali autorità ucraine illegittime, ha osservato l'ex primo ministro ucraino Mykola Azarov.

Oggi nelle carceri dell'Ucraina ci sono diverse migliaia di persone detenute per reati d'opinione, ha affermato l'ex primo ministro Mykola Azarov, commentando l'appello del Parlamento ucraino (Verchovna Rada) per condannare la persecuzione politica in Russia.

"Fanno appello alla comunità internazionale, coloro per i quali il principale argomento sono i proiettili, le spranghe e le granate," — ha scritto il politico sulla sua pagina Facebook, aggiungendo che ci sono più di 4mila prigionieri politici.

"Tutta la loro colpa sta solo nel fatto di ritenere le autorità di Kiev fuorilegge… In effetti non si può combattere contro il proprio stesso popolo e non si può bombardare le città con i cannoni e i lanciarazzi multipli," — scrive Azarov.

Secondo il politico, i prigionieri politici che raccontano la verità agli ucraini vengono incarcerati con le accuse di "tradimento" e "separatismo", "e con altri reati pretestuosi."

Azarov è sicuro che prima o poi le attuali autorità ucraine risponderanno dei loro crimini.

"E' inevitabile. In questo deve credere fermamente il nostro popolo. Serve fare tutto il possibile affinchè si avvicini questo momento," — ha concluso l'ex premier.

Tags:
Opposizione, Censura, Politica, Parlamento, Mykola Azarov
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook