20:58 15 Dicembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca+ 2°C
    Sergej Lavrov

    Lavrov: chi inizia i conflitti deve provvedere agli aiuti umanitari

    © Sputnik. Eduard Pesov
    Politica
    URL abbreviato
    141

    I paesi che maggiormente contribuiscono a provocare i conflitti devono sentirsi più responsabili per gli aiuti umanitari alle persone che soffrono per via di questi conflitti.

    Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri della Federazione Russa Sergej Lavrov nel corso di un suo incontro con il vice presidente della Commissione europea Kirstalina Georgieva.

    Secondo Lavrov, "l'analisi politica dei dati statistici dimostra che la schiacciante maggioranza di coloro che hanno bisogno di aiuti umanitari, sono vittime di vari conflitti".

    "La giustizia impone che i paesi, che iniziano conflitti, siano più responsabli per gli aiuti umanitari", — ha rilevato Lavrov, precisando che nel caso dei profughi l'approccio meccanicistico, tipico della burocrazia, non può funzionare.

    Dall'inizio di quest'anno nei paesi dell'Unione Europea sono giunti 340 mila migranti. Secondo le stime degli esperti, la situazione sul piano dell'immigrazione illegale oggi in Europa è la peggiore dai tempi della Seconda guerra mondiale.    

    Correlati:

    Migranti, l'allarme di Europol: 30mila trafficanti di esseri umani
    Migranti, Germania stanzia 6 miliardi per emergenza
    Tags:
    Migranti, aiuti ai profughi, Sergej Lavrov
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik