05:24 04 Agosto 2020
Politica
URL abbreviato
0 41
Seguici su

Il presidente al-Sisi incontra il suo omologo cinese Xi Jinping per incrementare gli investimenti finanziari della Cina in Egitto

Mentre l'Occidente snobba l'invito proveniente dalla Cina per la parata di domani, in occasione dei festeggiamenti per il 70esimo anniversario dalla vittoria sul fascismo e sul Giappone, il presidente egiziano, Abdel Fatah al-Sisi, nel corso di un incontro in Cina con le principali aziende locali, ha invitato gli imprenditori cinesi a investire nei grandi progetti infrastrutturali del suo Paese.

Presidente dell'Egitto Abdel Fattah al-Sisi
© REUTERS / Philippe Wojazer
Presidente dell'Egitto Abdel Fattah al-Sisi
Al-Sisi ha ricordato agli imprenditori cinesi che l'Egitto sta portando avanti un gran numero di progetti per rilanciare l'economia interna e attrarre investitori stranieri.

Il piano nazionale egiziano per i grandi progetti infrastrutturali è necessario per ridurre il livello della disoccupazione ma per essere realizzato completamente ha bisogno anche del sostegno d'investitori stranieri che aiuti il Paese nella sua crescita.

Il presidente egiziano al-Sisi ha incontrato anche il suo omologo cinese, Xi Jinping. Durante la visita, al-Sisi ha proposto alla Cina la realizzazione di un complesso residenziale di circa 6mila metri quadrati nella zona del Cairo e investimenti nello sviluppo dei porti marittimi di porto Said est e Ain Sukhna che hanno visto crescere la loro importanza dopo l'apertura, dello scorso 6 agosto, del nuovo corridoio del Canale di Suez.

Nel corso della visita, i due Paesi negozieranno anche la possibile costruzione di nuove centrali elettriche e a carbone.  

Correlati:

USA pianificano sanzioni contro la Cina per gli attacchi hacker
Iran e Cina rafforzano la cooperazione nell'energia nucleare e nel petrolio
Presidente del Pakistan si reca in Cina
In Egitto il più grande giacimento di gas del Mediterraneo
Tags:
Cooperazione, Canale di Suez, Xi Jinping, Abdel Fattah al-Sisi, Cina, Egitto
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook