22:29 16 Luglio 2018
Armi chimiche

Siria, Mosca: entro 2015 le armi chimiche saranno distrutte

© AFP 2018 / PHILIPP GUELLAND
Politica
URL abbreviato
0 41

La distruzione delle scorte di armi chimiche in Siria sarà completata entro la fine del 2015: lo ha detto il portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.

"Secondo l'ultimo rapporto del direttore generale del Segretariato Tecnico dell'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche di luglio 2015, circa l'uno per cento delle 1.300 tonnellate di volume totale di sostanze tossiche rimosse dalla Siria deve essere distrutto. A causa delle difficoltà tecniche incontrate dalla società contraente statunitense, il processo dovrebbe essere completato entro la fine del 2015", ha detto Zakharova ai giornalisti.

Ha aggiunto che la distruzione di 12 impianti per la produzione di armi chimiche in Siria è in corso. "La metà di loro, tra cui tutti i tunnel, sono già stati spazzati via", ha sottolineato Zakharova.    

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov incontrerà i membri dell'opposizione siriana il 31 agosto, ha inoltre reso noto il portavoce.

"Il 31 agosto, Lavrov ospiterà il principale membro del Fronte siriano per il Cambiamento e Liberazione, Qadri Jamil, il coordinatore generale del Coordinamento Nazionale Siriano per il Cambiamento Democratico, Abdel Azim, e altri membri del gruppo di supervisione dell'attuazione delle decisioni prese nei colloqui intra-siriani a Mosca", ha spiegato Zakharova.

"L'incontro si svolge come parte dei nostri sforzi per accelerare il processo politico siriano", ha aggiunto.    

Correlati:

Siria, Heidar: necessario tenere un Mosca-3
Lotta al terrorismo, 33 attacchi aerei contro il Daesh in Siria e Iraq
La Siria sta vincendo
Tags:
Armi chimiche, Incontro, Qadri Jamil, Maria Zakharova, Sergej Lavrov, Siria, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik