18:11 26 Settembre 2017
Roma+ 21°C
Mosca+ 11°C
    Presidente turco Recep Tayyip Erdogan

    Turchia, indette nuove elezioni

    © Sputnik. Sergey Guneev
    Politica
    URL abbreviato
    0 17311

    Il voto anticipato si è reso necessario per l'impossibilità di formare un governo di coalizioni dopo il voto del 7 giugno scorso, in cui il partito di Erdogan aveva perso la maggioranza assoluta.

    Il Supremo consiglio elettorale turco (Ysk) ha ufficialmente convocato per il primo novembre le nuove elezioni politiche nel paese. La notizia è stata comunicata dal presidente dell'Ysk, Sadi Guven, poco dopo che il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, ha assegnato al premier, Ahmet Davutoglu, l'incarico di formare il governo di coalizione che porterà il paese alle elezioni.

    Il presidente Erdogan auspica di aumentare il suo elettorato grazie alla lotta all'Isis.

    Il voto anticipato si è reso necessario dopo che le elezioni dello scorso 7 giugno hanno visto il Partito giustizia e sviluppo (Akp) di Erdogan, mancare la maggioranza assoluta in parlamento per appena 18 seggi. L'Akp non è quindi riuscito ad accordarsi con altre forza politica per dare vita a un governo di coalizione.

    La scelta di convocare le elezioni anticipate ha scatenato nel Paese nuove polemiche. Il 29 ottobre infatti in Turchia si festeggia la Festa della repubblica e molti temono che numerosi dipendenti pubblici possano approfittare della concomitanza per allungare le loro vacanze evitando di recarsi alle urne.

    In base alla Costituzione turca, il governo ad interim dovrebbe comprendere tutti i partiti presenti in parlamento: oltre all' Akp, il Partito popolare repubblicano (Chp), la formazione filo curda Partito democratico dei popoli (Hdp) e il Partito del movimento nazionalista (Mhp). Il governo ad interim dovrà essere formato entro cinque giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale della decisione di tenere nuove elezioni.

    In base ai seggi parlamentari, in questo governo l'Akp dovrebbe avere 12 ministeri e il Chp 7, mentre Mhp e Hdp tre ciascuno. Un governo tecnico così costituito, formato da deputati di tutti e quattro i partiti parlamentari, non ha dunque bisogno di essere approvato da un voto parlamentare di fiducia. I portafogli chiave degli Interni, della Giustizia e dei Trasporti, sempre in base alla Costituzione turca, sarebbero assegnati a esponenti indipendenti non legati alla politica.

    Correlati:

    Turchia e USA combatteranno insieme contro lo “Stato islamico”
    In Turchia arrestati al confine siriano 16 sospetti militanti del Daesh
    Erdogan spinge la Turchia a elezioni anticipate
    Tags:
    elezioni presidenziali, Elezioni anticipate, AKP partito, ISIS, Recep Erdogan, Turchia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik