14:44 15 Dicembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca+ 2°C
    Pattuglia sudcoreana al confine con la Corea del Nord

    Corea, al via i colloqui per una soluzione diplomatica della crisi

    © AP Photo/ Ahn Young-joon, File
    Politica
    URL abbreviato
    132

    Alti funzionari provenienti dai due paesi cercano di evitare un’escalation della situazione

    Si cerca una soluzione diplomatica alla crisi che ha investito la penisola coreana negli ultimi giorni e che ha portato Corea del Nord e del Sud ha un passo da una nuova guerra. Alti funzionari provenienti dai due paesi hanno avviato sabato mattina (ora italiana) i negoziati nel tentativo di evitare una possibile confronto militare.

    L'incontro si sta svolgendo presso la città di confine di Panmunjom, nella zona demilitarizzata. Seoul viene rappresentata durante i colloqui da Kim Kwan-jin, consigliere per la sicurezza del presidente Park Geun-hye, e dal ministro dell'Unificazione Hong Yong-Pyo. Pyongyang sarà invece rappresentata da Hwang Pyong So, direttore dell'Ufficio politico generale dell'esercito popolare della Corea del Nord, e da Kim Yang Gon, alto funzionario del Partito dei Lavoratori.

    Le tensioni tra i due Stati si sono intensificate giovedì, dopo che la Corea del Nord ha sparato missili verso in una base militare della Corea del Sud attraverso la zona demilitarizzata. Seoul si è affrettato a reagire con decine di colpi di artiglieria pesante. L'episodio è stato il primo scontro armato importante in cinque anni, e ha seguito la ripresa di Seoul della diffusione di propaganda militare oltre il confine verso la Corea del Nord, una pratica sospesa più di un decennio prima.    

    Correlati:

    Corea del Nord: Seul rinunci alla guerra psicologica
    Scade ultimatum lanciato dalla Corea del Nord. Seul non reagisce
    Corea del Nord, min. Esteri: pronti a guerra totale con Corea del Sud
    Tags:
    trattative, Corea del Sud, Corea del Nord
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik