00:49 30 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
162
Seguici su

L’agente dei servizi di sicurezza estoni arrestato a settembre 2014 era accusato di spionaggio, contrabbando, possesso di armi e di aver attraversato illegalmente il confine con la Russia

Un tribunale moscovita ha condannato oggi a 15 anni di prigione Eston Kohver, agente dei servizi di sicurezza estoni accusato di spionaggio, contrabbando e possesso di armi. L'uomo è anche accusato di aver attraversato illegalmente il confine con la Russia.

Lo riferisce Ria Novosti, che spiega come a Kohver sia stata anche comminata una sanzione di cento mila rubli (circa 1.500 dollari al cambio attuale).

L'accusa aveva chiesto una condanna a 16 anni. Secondo la parte estone, Kohver sarebbe stato rapito a settembre 2014 sul territorio estone da persone non identificate che gli avrebbero imposto di attraversare il confine con la Russia sotto la minaccia delle armi. Il 5 settembre, i servizi di sicurezza federali russi hanno fatto sapere che Kohver era stato fermato nella regione di Pskov, in Russia, perché trovato in possesso di strumenti di registrazione nascosti, una pistola Taurus e cinquemila euro in contanti.

Il presidente estone, Toomas Hendrik,
© AFP 2020 / Raigo Pajula
Il presidente estone, Toomas Hendrik,

Il presidente estone, Toomas Hendrik, e il primo ministro Taavi Roivas hanno indossato nastri di colore giallo per indicare il proprio sostegno a Kohver.

Correlati:

Con autorizzazione delle autorità locali si radunano ex SS dell'Estonia: silenzio da UE
Parata militare NATO in Estonia, ai confini con la Russia.
Tags:
15 anni, condanna, servizi di sicurezza, Eston Kohver, agente, Il presidente estone, Toomas Hendrik, Russia, Estonia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook