03:42 11 Luglio 2020
Politica
URL abbreviato
0 171
Seguici su

Entro la fine dell'anno arriveranno in Crimea molte delegazioni straniere, comprese quelle di Italia e Germania, ha dichiarato il presidente della penisola Sergey Aksenov. A luglio si era recata in Crimea una delegazione di 10 parlamentari francesi.

Parlamentari italiani e tedeschi hanno espresso la volontà di recarsi in Crimea, ha detto alla radio russa il presidente della regione Sergey Aksenov.

"Dopo l'arrivo dei francesi hanno manifestato la volontà di venire in Crimea i deputati di Germania e Italia. Sono sicuro che nel breve periodo non arriveranno solo dall'Italia, ma entro l'anno accoglieremo molte delegazioni," — ha detto.

Aksenov ha rilevato che si recano in visita nella penisola i politici che rispettano la Russia e cercano di sfatare i miti sui pericoli per la sicurezza e per gli investimenti in Crimea.

"Chiunque sia potuto venire, tra cui l'ex primo ministro giapponese Hatoyama, si è convinto degli standard di sicurezza e della mancanza di tensioni," — ha sottolineato il presidente della Repubblica.

"Nonostante le difficoltà oggettive, la gente è di buon umore e nessuno è pentito dei risultati del referendum dello scorso anno, tutti hanno potuto confermare la decisione della maggioranza dei cittadini di riunirsi con la Federazione Russa", — ha aggiunto.

A luglio la Crimea è stata visitata da una delegazione di 10 parlamentari francesi. In seguito i media hanno riferito che vorrebbero recarsi in visita deputati di Italia, Portogallo ed altri Paesi. Anche l'eurodeputato polacco Janusz Korwin-Mikke ha espresso la volontà di recarsi nella penisola.

Tags:
Politica Internazionale, Visita, Sergej Aksenov, Janusz Korwin-Mikke, Francia, Germania, Italia, Russia, Crimea
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook