16:16 21 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 15°C
    Donald Trump

    Donald Trump sulla svalutazione dello yuan: la Cina sta distruggendo gli USA

    © REUTERS/ Brendan McDermid
    Politica
    URL abbreviato
    83268234

    La Cina si è arricchita grazie agli Stati Uniti, "dopo aver strappato migliaia posti di lavoro", ha dichiarato il candidato presidenziale del Partito Repubblicano Donald Trump. Secondo l'eccentrico uomo d'affari, la svalutazione dello yuan voluta dalle autorità cinesi potrebbe essere "devastante" per gli Stati Uniti.

    "Ci stanno semplicemente distruggendo. Continuano a svalutare la propria moneta e lo faranno in futuro. Mirano ad un forte indebolimento dello yuan, scenario che sarà devastante per noi," — l'agenzia "Reuters" cita le parole del politico.

    Oggi per il terzo giorno consecutivo la Banca Popolare Cinese ha abbassato il tasso di riferimento dello yuan rispetto al dollaro, fissando il tasso della moneta nazionale a 6,4010 contro il biglietto verde, segnando un calo dell'1,1% rispetto al giorno precedente.

    In un'intervista con la CNN Trump ha inoltre detto che "la Cina si è arricchita grazie agli Stati Uniti, dopo aver strappato migliaia di posti di lavoro."

    Secondo quanto riporta la "Reuters", il tema della Cina interessa particolarmente il candidato presidenziale e imprenditore miliardario. Fin dall'inizio della sua campagna presidenziale, Trump ha promesso di parlare a muso "duro" con Pechino per il bene dell'economia americana.

    Trump attualmente riscuote maggiore popolarità tra gli altri repubblicani: secondo i sondaggi il 24% degli intervistati lo voterebbe, mentre il favorito, l'ex senatore della Florida Jeb Bush, al contrario ha perso il 5% delle preferenze e il suo indice di gradimento è sceso al 12%; gli altri candidati non vanno oltre l'8%.

    Tags:
    Politica, Lavoro, Politica Internazionale, Società, Economia, yuan, dollaro, Primarie presidenziali USA, Donald Trump, USA, Cina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik