03:54 23 Settembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca+ 6°C
    Casa Bianca, USA

    Crisi ucraina, gli USA espandono a sorpresa le sanzioni contro la Russia

    © flickr.com/ Phil Roeder
    Politica
    URL abbreviato
    21181326

    Il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha annunciato nella giornata di ieri l'espansione delle sanzioni nei confronti di diverse società e persone fisiche in relazione agli eventi in Ucraina: sono state colpite 11 persone e 15 imprese, tra cui le compagnie "Izhmash" e "Kalashnikov".

    Inoltre sotto le sanzioni settoriali è finito un gruppo di organizzazioni e società legate alle compagnie Rosneft e Vnesheconombank, già precedentemente sanzionate.

    Tra le persone colpite dalle misure restrittive figurano l'uomo d'affari Roman Rotenberg, il figlio dell'ex presidente dell'Ucraina deposto Alexandr Yanukovych, il top management della società "Kalashnikov" e diversi altri soggetti legati con le società "punite".

    Il Dipartimento del Tesoro e il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti hanno dichiarato che le nuove sanzioni imposte servono a rafforzare le precedenti e si potrà parlare di una loro revoca solo dopo la piena esecuzione degli accordi di Minsk sulla normalizzazione del Donbass.

    La decisione delle autorità statunitensi arriva sullo sfondo di nuovi accordi per risolvere il conflitto: le parti hanno concordato di ritirare dalla linea di contatto le armi pesanti fino a 100 mm di calibro. Questa intesa può essere siglata ufficialmente il 3 agosto.

    Tags:
    Politica Internazionale, Economia, sanzioni antirusse, Kalashnikov, Donbass, Russia, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik