11:55 22 Ottobre 2017
Roma+ 18°C
Mosca-2°C
    Confine tra Siria e Turchia

    “Russia e Occidente devono risolvere insieme i problemi in Medio Oriente”

    © REUTERS/ Osman Orsal
    Politica
    URL abbreviato
    0 13310

    In un'intervista con l'edizione serba di Sputnik, l'ex ambasciatore della Serbia in Turchia Dusan Spasojevic ha discusso le ragioni per cui, secondo lui, Ankara si è unita nella lotta contro ISIS e il ruolo importante della collaborazione tra Russia e Occidente

    "Prima di tutto le autorità turche temono che i curdi creino un proprio Stato nel nord della Siria, formando un'enclave che la taglierebbe fuori dal mondo musulmano in Medio Oriente. E' la ragione per le pressioni sulla Turchia per concedere ai curdi locali l'autonomia, che hanno già conquistato in Iraq e in Siria."

    "Al momento è in corso una nuova spaccatura nel Medio Oriente, iniziata con la "Primavera araba". D'altra parte da un secolo i curdi hanno imparato molte lezioni ed ora è improbabile che facciano un passo indietro dopo quello che hanno ottenuto in Iraq, dove godono di ampia autonomia", — ha detto Spasojevic.

    Ha aggiunto che i curdi in Iraq, Siria e Turchia devono far convergere il loro progetto di autonomia con i piani delle grandi potenze in Medio Oriente.

    "Vediamo che gli Stati Uniti e la Russia, nonostante le divergenze su molte questioni, hanno collaborato in modo molto costruttivo sulla questione più importante in questo momento in Medio Oriente, ovvero l'Iran." "Dopo aver iniziato le sue operazioni, la Turchia ha fatto di tutto per difendere i propri interessi, tuttavia senza trasformare la Russia in un nemico in Medio Oriente."

    "Tutte le parti coinvolte negli eventi del Medio Oriente, e anche l'Occidente, vogliono vedere nella Russia quantomeno uno Stato con cui consultarsi e sempre più spesso amico ed alleato. Naturalmente, questo non vale per ISIS, con cui nessuno è disposto a collaborare", — ha detto Spasojevic.

    "ISIS è uno dei fattori per cui si sono uniti nella lotta contro di esso molti Paesi, tra cui quelli occidentali e la Russia. Cercheranno di migliorare la situazione in Medio Oriente. Di fare meglio rispetto a cent'anni fa, quando comandavano nella regione le grandi potenze di allora — Gran Bretagna e Francia —", — conclude il diplomatico.

    Tags:
    Curdi, Geopolitica, Occidente, ISIS, Dusan Spasojevic, Medio Oriente, Iran, Turchia, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik