15:33 16 Dicembre 2017
Roma+ 13°C
Mosca+ 4°C
    Delegazione francese in visita a Sebastopoli, Crimea

    “Via le sanzioni UE contro Mosca, la Crimea è russa e vive in pace”

    © Sputnik. Maks Vetrov
    Politica
    URL abbreviato
    0 380

    La politica di sanzioni contro la Russia sta portando la Francia ad un vicolo cieco, ritiene il deputato del Partito Repubblicano Jacques Myard. La Francia ha interessi economici, politici, geo-strategici e culturali con la Russia, ha evidenziato il politico.

    La Russia e la Francia hanno molto in comune, quindi è il momento di revocare le sanzioni imposte contro la Russia, ha detto al canale televisivo France 24 il deputato di centrodestra Jacques Myard, componente della delegazione francese che si era recata in visita in Crimea.

    A suo parere la politica delle sanzioni contro la Russia porta la Francia ad "un vicolo cieco".

    "Abbiamo interessi economici, politici, geo-strategici e culturali con la Russia. E' necessario revocare le sanzioni", — ritiene Myard.

    "La Crimea è russa, che problema c'è?… Quando arrivate in Crimea, si giunge in una zona completamente tranquilla, abitata da russi, in un territorio in cui si osserva la diversità linguistica tra il russo, l'ucraino e la lingua tatara", — ha dichiarato il deputato.

    Ha osservato che la penisola da tempo apparteneva alla Russia.

    Commentando la reazione negativa delle autorità francesi a riguardo della visita della delegazione francese in Crimea, Myard ha detto:

    "non siamo deputati sottomessi al governo, siamo politici liberi."

    Tags:
    sanzioni antirusse, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Unione Europea, Jacques Myard, Francia, Russia, Crimea
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik