17:21 15 Aprile 2021
Politica
URL abbreviato
0 18
Seguici su

Il direttore dell'Institute for Cuban and Cuban-American Studies: Washington teme favori allo storico alleato.

Gli Stati Uniti temono che la base di Guantanamo, una volta restituita a Cuba, possa servire gli interessi dell'alleato russo. Così Jaime Suchlicki, direttore dell'Institute for Cuban and Cuban-American Studies spiega a Sputnik le ragioni della sostanziale ritrosia di Washington a concedere la celebre base militare all'Avana. "L'affare Guantanamo rimarrà di difficile soluzione", osserva il cattedratico dell'Università di Miami.

"Cuba insiste per la restituzione della base, gli Stati Uniti e l'esercito americano sono riluttanti ad accontentare i cubani. C'è la preoccupazione che Cuba possa passare la base al suo alleato russo, e che i sottomarini russi possano così disporre di una eccellente infrastruttura nei Caraibi".

Gli Stati Uniti affittano la base posta nella penisola di Guantanamo dal 1903. Con l'inizio della crisi delle relazioni diplomatiche, l'Avana non ha più incassato il pagamento chiedendo agli USA di abbandonare il territorio. una richiesta reiterata con forza a gennaio del 2015 dal presidente Raul Castro e tornata d'attualità con la recente riapertura dei rapporti diplomatici tra i due paesi.    

Correlati:

USA e Cuba: scontro tra treno e bicicletta
Tags:
Guantanamo, Cuba, Russia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook