21:27 21 Ottobre 2017
Roma+ 18°C
Mosca+ 0°C
    Trattative a Vienna sul programma nucleare dell'Iran

    L'intesa con l'Iran avrà un impatto positivo sull’economia della Russia

    © AFP 2017/ JOE KLAMAR
    Politica
    URL abbreviato
    0 836120

    L'intesa con l'Iran avrà un'influenza positiva sulla situazione nel Medio Oriente, mentre la cooperazione tra Mosca e Teheran sul nucleare pacifico favorirà anche la loro cooperazione in altri campi.

    Nel contempo gli esperti, contattati dall'agenzia RIA Novosti, riconoscono che la revoca delle sanzioni imposte all'Iran potrebbe avere degli effetti negativi per l'economia della Russia, rendendo più debole il rublo.

    Martedì tra l'Iran e i sei mediatori internazionali è stato raggiunto un accordo sul programma nucleare di Teheran. Il negoziato, andato avanti per anni tra mille difficoltà, ha permesso di approvare un piano d'azione comune, la cui implementazione porterà alla revoca di tutte le sanzioni, imposte in precedenza all'Iran dal Consiglio di sicurezza dell'ONU, dagli USA e dall'Unione Europea.

    Secondo l'esperto Evsey Vasilyev, la revoca delle sanzioni, che per anni hanno frenato la crescita dell'Iran, permetterà al paese di svolgere un ruolo più importante nel Medio Oriente.

    "Se le sanzioni saranno allentate o revocate, almeno in parte, l'Iran svolgerà un ruolo più importante. Considerato poi che Teheran lotta con fermezza contro lo "Stato islamico", la situazione nel Medio Oriente con tempo diventerà più stabile", ha detto Vasilyev, rilevando che ciò sarebbe nell'interesse della Russia.

    Dal punto di vista ecoonomico, però, la revoca delle sanzioni riaprirà i mercati alle risorse energetiche iraniane a basso prezzo, compreso il mercato europeo. Ciò potrebbe avere un impatto negativo sull'economia della Federazione Russa, rendendo più debole il rubo, crede l'esperto.

    "Quando saranno revocate le sanzioni, l'Iran tornerà nel mercato con il suo petrolio e il suo gas, che costano poco e sono di buona qualità. In questo caso i prezzi cominceranno a scendere, il che porterà automaticamente al deprezzamento della moneta russa", ha rilevato l'interlocutore dell'agenzia.

    Quanto alla cooperazione di Mosca e Teheran nel settore dell'energia nucleare, secondo Evsey Vasilyev essa darà uno stimolo alla cooperazione bilaterale in altri campi.

    Evgeny Minchenko, da parte sua, ha rilevato che la Russia ha contribuito non poco al raggiungimento del compromesso che ha consentito di concordare l'accordo.

    "La cooperazione di Russia e Iran sul programma di uso pacifico dell'energia nucleare può diventare un traino della loro cooperazione in altri settori. Per Teheran sarà una possibilità di dimostrare che il suo piano del nucleare pacifico funziona, riabilitandosi così agli occhi della comunità internazionale", ha osservato l'esperto.

    Correlati:

    Obama: senza Russia accordo con Iran sarebbe stato impossibile
    Putin: accordo con Iran importante per la cooperazione sul nucleare pacifico
    UE: sanzioni all’Iran saranno revocate
    Tags:
    Intesa sul nucleare, Esperti, Iran
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik