06:28 25 Novembre 2017
Roma+ 11°C
Mosca-5°C
    Bandiere UE e Grecia

    Mancanza di fiducia, alcuni Paesi UE contrari all'accordo con la Grecia

    © REUTERS/ Yannis Behrakis
    Politica
    URL abbreviato
    137122

    Dopo molte ore di colloqui, i ministri delle Finanze dei Paesi dell'eurozona non sono riusciti a raggiungere l'accordo sul nuovo programma di aiuti alla Grecia, per il quale Atene aveva presentato un piano di riforme.

    Per motivi non legati al programma di riforme della Grecia, un certo numero di Paesi dell'Europa è contrario ad un accordo tra la Grecia e i creditori, ha detto una fonte nel governo all'agenzia stampa di Atene in merito alla situazione nei colloqui di Bruxelles.

    Dopo molte ore di trattative i ministri delle Finanze dei Paesi dell'eurozona non sono riusciti a concordare l'avvio su un nuovo programma di aiuti alla Grecia, per il quale Atene aveva presentato un piano di riforme. L'incontro, in cui avevano preso parte i leader della troika, — Commissione Europea, BCE e FMI — è stato interrotto a notte fonda e proseguirà oggi. Secondo una fonte, hanno impedito l'accordo diversi Paesi.

    "I creditori avevano accolto positivamente nell'Eurogruppo, sono state fatte alcune osservazioni e sono stati concordati i tempi. Nonostante fosse stato raggiunto di fatto un accordo di principio, un gruppo di Paesi ha sollevato il tema della "mancanza di fiducia", senza specificare però cosa debba essere fatto," — ha detto la fonte.

    Non ha segnalato quali Paesi erano contrari, ma i giornalisti che seguivano i negoziati a Bruxelles hanno scritto che a favore dell'accordo c'erano Francia, Italia, Cipro e la Commissione Europea, mentre erano contro la Germania, la Finlandia, l'Olanda, la Lituania, la Slovacchia e la Slovenia.

    Tags:
    Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Economia, Finanze, riforme, Unione Europea, BCE, FMI, Eurogruppo, Commissione Europea, Grecia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik