03:56 23 Settembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca+ 6°C
    Migranti al confine tra Francia e Italia

    Controlli al confine con la Germania: Danimarca vuole una deroga alle regole di Schengen

    © AFP 2017/ PHILIPPE HUGUEN
    Politica
    URL abbreviato
    0 27214

    Alcuni anni fa la Danimarca aveva provato uno strappo alle regole di Schengen introducendo controlli alla frontiera con la Germania. Allora venivano ispezionati i veicoli diretti nel Paese, fatto che diede mal di pancia a Bruxelles. Ora c'è un nuovo tentativo. Tuttavia la situazione è diversa. In passato i danesi avevano criticato. Ora capiscono.

    Il fatto che il nuovo governo danese possa irrigidire i controlli alle frontiere con gli altri Paesi dell'Unione Europea lo ha scritto pochi giorni fa il portale danese "Information".

    Nell'ultimo periodo il numero di migranti irregolari provenienti dall'Africa e dal Medio Oriente che cercano di entrare nella UE è cresciuto. Questo potrebbe essere uno dei motivi per il rafforzamento dei controlli alle frontiere. Un'altra ragione risiede nella lotta contro il trasporto delle merci di contrabbando.

    La proposta è stata presentata dal Partito del Popolo Danese, che in base ai risultati delle recenti elezioni parlamentari è stata la prima forza del vincente blocco di opposizione.

    Nel 2011 a seguito dell'aumento del numero di immigrati tunisini, la Danimarca per diversi mesi aveva già introdotto dei controlli alle frontiere con la Germania e la Svezia, cosa che aveva creato insoddisfazione a Bruxelles. Allora la Danimarca aveva stanziato 36 milioni € per rafforzare i posti di blocco e le attrezzature ai confini, ma dopo pochi mesi Copenaghen fece marcia indietro per le accuse dei partner UE in merito a violazione degli accordi di Schengen.

    Ora che negli altri Paesi europei i migranti indesiderati vengono respinti alle frontiere con i cannoni ad acqua, la Francia chiude il confine con l'Italia e tutti sono alla ricerca di una scusa per rifiutare di accogliere i migranti, la Danimarca può contare sulla comprensione dell'opinione pubblica. La Danimarca non ha ancora intenzione di usare il filo spinato lungo i confini, ma prevede controlli sistematici a discrezione per le auto nei posti di frontiera.

    Quanto sarà di successo il tentativo intrapreso dalla Danimarca di sfruttare le frontiere nel regime di Schengen?

    — Tutto non dipende solo dala posizione della Danimarca. Dipende molto dalle linee generali dell'Unione Europea. Temo che l'intera politica di immigrazione dell'Unione Europea possa collassare per le azioni isolate di alcuni Paesi, — ritiene Konstantin Voronov, responsabile del dipartimento di studi europei dell'Istituto di Economia e Relazioni Internazionali.

    — Il nuovo governo, anche se definito governo di minoranza, riflette lo stato d'animo prevalente di euroscetticismo in Danimarca. Penso che Copenaghen si comporterà con molta cautela. Infrangeranno le regole, ma nell'ambito di una linea comune sul rafforzamento della lotta contro l'immigrazione illegale, — ritiene l'esperto.

    Tags:
    Trattato di Schengen, Schengen, Immigrazione, Società, Confine, Unione Europea, governo, Danimarca, Germania
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik