04:11 05 Agosto 2020
Politica
URL abbreviato
0 226
Seguici su

Deborah Lee James, Segretario di Stato Usa per l'Aeronautica militare, da Bruxelles, e Il Segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg insieme al comandante supremo dell'Alleanza Atlantica e delle forze Usa in Europa, il generale Philip Breedlove, da Washington, annunciano un rafforzamento della presenza militare di USA e Nato nell’Est Europa.

Deborah Lee James, Segretario di Stato Usa per l'Aeronautica militare, ha accusato la Russia di condurre una "guerra ibrida".

Nel corso di una conferenza a Bruxelles, Lee James ha sentenziato che "le speranze riguardo il rispetto della tregua" in Ucraina da parte della Russia sono state mal riposte dalla comunità internazionale. Mosca, infatti, avrebbe optato per "la via della guerra ibrida che combina elementi della guerra convenzionale, irregolare e informatica, affiancata da pressioni politiche ed economiche".

Il Segretario di Stato, proprio mentre nei giorni scorsi annunciava un nuovo rafforzamento della presenza militare statunitense nell'Europa Orientale, oggi rincara la dose mettendo in guardia gli USA da ulteriori tagli alla spesa per la difesa, le cui conseguenze potrebbero essere "devastanti".

L'esponente del governo statunitense, riferisce il quotidiano britannico The Telegraph, ha sottolineato che "la sicurezza non è gratis" e che la Nato deve ora espandere il proprio bilancio per contrastare la citata aggressività della Russia.

Intanto, come riporta lo stesso quotidiano, insieme al Guardian e all'Independent, l'Organizzazione del Trattato dell'Atlantico del Nord esibisce la sua forza con un'esercitazione navale al largo della Polonia, ad appena cento miglia dalla base russa di Kaliningrad. E, mentre sono in corso le operazioni militari, il segretario alla Difesa britannica, Michael Fallon, che ha visitato l'area interessata, ha dichiarato che le manovre nel Baltico non sono un gioco e che la Nato non si farà intimidire dal presidente russo, Vladimir Putin.

Esercitazioni militari congiunte tra Polonia e NATO
© flickr.com / US Army Europe Images
Esercitazioni militari congiunte tra Polonia e NATO

Il Segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg e il comandante supremo dell'alleanza e delle forze Usa in Europa, il generale Philip Breedlove, oggi scrivono sul Wall Street Journal che la Nato deve far fronte a un quadro della sicurezza in continua evoluzione, in quanto a sud è minacciata dall'estremismo islamico, mentre ad est la Russia "sta imponendo la sua volontà ai vicini, mettendo in dubbio la loro sovranità".

Stoltenberg e Breedlove, dalle colonne del noto quotidiano americano, sciorinano gli impressionanti i dati dell'esercitazione in corso nel Baltico, Allied Shield. 15mila militari provenienti da 22 paesi, 50 navi e sottomarini, oltre 50 aerei da guerra, mentre oltre 6mila uomini stanno partecipando alle esercitazioni di terra Saber Strike nei Paesi Baltici.

La nato, però, si è mobilitata anche altrove. In Romania l'esercitazione Trident Just sta testando la capacità di comandare le forze militari sul campo, mentre in Polonia prenderanno il via proprio questa settimana le esercitazioni Noble Jump, prima prova della nuova "punta di lancia" istituita dalla Nato in risposta alla crisi ucraina.

Questa serie di manovre, spiegano i due ufficiali,

"dimostrerà che la Nato è capace di schierare le proprie forze ovunque entro il territorio dell'alleanza nell'arco di pochi giorni in risposta allo scoppio di una crisi o alla minaccia ai danni di un alleato".

Correlati:

Alta tensione NATO-Mosca, Putin: reagiremo con deterrente militare contro minacce a Russia
Segretario NATO: condivido i piani di dislocazione armi americane in Europa
Vice ministro della Difesa: NATO sta cercando di imporre alla Russia una corsa al riarmo
CNN segnala provocazione aereo militare russo sopra navi NATO nel Mar Baltico
Spiegel: “aerei NATO volano senza accendere transponder”
Tags:
sicurezza europea, geopolitica, Sicurezza, NATO, Deborah Lee James, Jens Stoltenberg, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook