10:42 18 Agosto 2017
Roma+ 25°C
Mosca+ 22°C
    Cremlino di Mosca

    Mosca smentisce proposta segreta a Bruxelles su negoziati associazione Ucraina-UE

    © Sputnik. Alexander Vilf
    Politica
    URL abbreviato
    0 33461

    In precedenza “Spiegel”, citando fonti nella Commissione Europea, aveva scritto che Bruxelles aveva respinto una proposta segreta di Mosca di 52 pagine. Il vice ministro dello Sviluppo Economico della Russia Alexey Likhachev ha osservato che il documento su cui si svolgono i colloqui con la UE è aperto.

    La Russia non ha inviato alcun documento segreto alla UE sulla riduzione al minimo dei rischi per la propria economia a seguito della realizzazione della parte economica dell'accordo di associazione tra Kiev e Bruxelles; i negoziati su questo tema avvengono alla luce del sole, ha dichiarato a "RIA Novosti" il vice ministro dello Sviluppo Economico Alexey Likhachev.

    "In primo luogo non è chiaro il motivo per cui definiscono il documento segreto, è completamente aperto, ci lavoriamo e consultiamo su molti aspetti, conduciamo trattative con la UE," — ha detto Likhachev, aggiungendo che l'articolo sembra che si riferisca alle proposte per normalizzare i rischi connessi con l'associazione tra Ucraina ed UE.

    "In secondo luogo non ho informazioni sul fatto che sia stato bocciato, come del resto che sia stato accettato. Il contesto dei negoziati non implica l'accettazione o il rifiuto delle proposte russe, lavoriamo insieme sul mandato definito dalla nostra leadership, ovvero prendere decisioni concrete per ridurre al minimo i rischi per la Russia,"- ha chiarito il vice ministro.

    "Abbiamo identificato 6 rischi che derivano direttamente dall'accordo di associazione e in linea di principio la maggior parte di essi sono stati presi in considerazione durante il processo di negoziazione con i nostri partner. Non c'è alcun accordo per risolverli, ci stiamo lavorando, ma credo che la parola "bocciato" in questa situazione suona molto strana, "- ha detto il vice ministro.

    Tra i rischi la Federazione Russa ha elencato la regolamentazione doganale, tecnica, sanitaria e le norme fitosanitarie.

    Secondo Likhachev, la parte russa nei colloqui si basa sul fatto che l'accordo deve avere 2 caratteristiche: in primo luogo essere pratico,ovvero giuridicamente vincolante, in secondo luogo di compromesso.

     

     

    Tags:
    Diplomazia Internazionale, Commercio, Politica Internazionale, Economia, Economia della Russia, Unione Europea, Commissione Europea, Alexey Likhachev, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik