18:32 29 Novembre 2020
Politica
URL abbreviato
0 10
Seguici su

La bozza di un decreto per dare pieni poteri al prefetto di Roma anziché al sindaco, nei giorni caldissimi per la sua giunta a causa delle note vicende giudiziarie di Mafia capitale.

Il governo vuole commissariare l'organizzazione e la gestione del Giubileo straordinario, indetto da Papa Francesco lo scorso marzo. A palazzo Chigi, secondo quanto riferito oggi dal quotidiano La Repubblica, è già pronta la bozza del decreto che doveva essere discusso già approvato ieri in Consiglio dei Ministri.

Il governo vorrebbe così affidare al prefetto di Roma Franco Gabrielli, già al vertice della Protezione Civile, la gestione degli appalti dell'Anno Santo, "togliendo" la delega che appariva scontata al sindaco della capitale, Ignazio Marino, alle prese con le vicende giudiziarie di Mafia Capitale che, pur non risultando lui iscritto nel registro degli indagati, stanno mettendo a repentaglio la sua giunta in Campidoglio.

Stando a quanto riferito da La Repubblica, dalle parti degli uffici del sindaco la notizia non è stata presa bene, alla luce soprattutto dell'ultima esperienza giubilare: nel 2000 infatti il ruolo di commissario straordinario per l'Anno Santo fu proprio  l'allora sindaco della capitale, Francesco Rutelli.

"Al fine di assicurare il regolare svolgimento del Giubileo straordinario della misericordia in un contesto di armonica integrazione con le esigenze della cittadinanza, il prefetto di Roma, anche in attuazione delle direttive impartite dal presidente del Consiglio dei ministri o dai ministri da lui delegati, prevede, per la durata dello stesso Giubileo, ad assicurare il raccordo operativo tra le attività delle amministrazioni dello Stato interessate e le funzioni svolte dalla Regione Lazio, dalla città metropolitana e da Roma Capitale"

Qusto il testo del decreto che sarà presumibilmente approvato la prossima settimana in Consiglio dei Ministri, mentre è stato il sottosegretario Marta De Vincenti ieri a minimizzare:

"Non è — ha spiegato l'esponente del governo — una decisione contro Marino"

Correlati:

Mafia capitale: altri arresti e Campidoglio sotto assedio
Mafia Capitale, oggi i primi interrogatori
Mafia Capitale, ondata di arresti tra i politici
Tags:
Mafia, Consiglio di Ministri, Papa Francesco, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook