02:17 26 Settembre 2017
Roma+ 16°C
Mosca+ 11°C
    Timo Soini, ministro Esteri Finlandia

    Finlandia non aumenterà quote accoglienza profughi: nubi su politica immigrazione UE

    © AP Photo/ Heikki Saukkomaa
    Politica
    URL abbreviato
    0 39332

    Molto probabilmente la Finlandia non aumenterà le quote per accogliere i profughi, nonostante le pressioni della Commissione Europea. Questa linea sulla politica d'immigrazione è sostenuta dal nuovo ministro degli Esteri della Finlandia Timo Soini, rappresentante del partito nazionalista "Veri Finlandesi", scrive l'agenzia finlandese “Yle”.

    Inizialmente il ministro voleva addirittura ridurre le quote, ma nella situazione attuale una scelta del genere avrebbe provocato una dura resistenza da parte della UE. La conservazione delle quote al livello dello scorso anno alla luce dei fatti può considerarsi una riduzione, in quanto il flusso dei rifugiati è in costante aumento, scrive il giornale svedese "FriaTider".

    Dopo l'elezione del nuovo governo finlandese, nell'esecutivo sono finiti molti esponenti nazionalisti di "Veri Finlandesi". Uno dei punti principali del programma del partito è l'inasprimento delle politiche sull'immigrazione. Questa posizione ha già impattato la situazione politica nella regione, ovvero ha influenzato i rapporti della Finlandia con i suoi vicini. Il governo socialdemocratico svedese ha riservato un'accoglienza gelida al ministro degli Esteri finlandese, mentre in Estonia lo hanno accolto a braccia aperte, scrive la stampa scandinava.

    Contemporaneamente le forze nazionaliste stanno gradualmente guadagnando terreno in tutti i Paesi scandinavi. In Svezia, molto probabilmente a breve entreranno nel governo i "Democratici Svedesi", che scalzeranno i socialdemocratici, ora estremamente impopolari. Anche loro sono molto determinati nel contrastare l'ondata di migranti che arriva in Svezia. I "Democratici Svedesi", senza dubbio troveranno un linguaggio comune con il nuovo governo della Finlandia. Pertanto l'Europa dovrà capire come allocare in altro modo questi flussi di rifugiati che stanno ora inondando la Scandinavia.

     

     

     

    Tags:
    profughi, Immigrazione, Società, Unione Europea, Timo Soini, Scandinavia, Finlandia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik