09:36 25 Novembre 2020
Politica
URL abbreviato
0 29
Seguici su

Marie Harf ha parlato di "aumento della pressione e disinformazione da parte della Russia in tutta la regione." Inoltre la rappresentante del Dipartimento di Stato americano ha affermato che gli Stati Uniti intendono sostenere le iniziative che promuovono la democrazia e il buon governo.

Il Dipartimento di Stato USA ha dichiarato che, secondo Washington, la Russia "fa pressione" sui Paesi del "Partenariato orientale".

"Abbiamo intenzione di sostenere ulteriori iniziative che promuovono la democrazia e il buon governo, di rafforzare la sicurezza energetica, di lottare contro la corruzione e di sostenere lo sviluppo economico e sociale nei Paesi del "Partenariato orientale". E' particolarmente importante in un periodo di pressioni e disinformazione della Russia in tutta la regione,"

— ha affermato la portavoce del Dipartimento di Stato Marie Harf.

In precedenza il capo della missione diplomatica russa presso la UE Vladimir Chizhov aveva sostenuto che la tesi secondo cui il "Partenariato orientale" non sia diretto contro gli interessi di nessun altro non è convincente, dato che nel 2009 quando è stato creato il progetto, gli Stati interessati erano stati messi davanti

"ad un artificioso e inventato dilemma: o con l'Unione Europea o con la Russia."

 

 

Tags:
Geopolitica, Politica Internazionale, Unione Europea, Partenariato Orientale, Vladimir Chizhov, Marie Harf, Russia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook