12:04 22 Gennaio 2021
Politica
URL abbreviato
0 291
Seguici su

Il 15 maggio il ministro degli Esteri della Russia Sergej Lavrov sarà a Belgrado per incontrare il presidente Tomislav Nikolić e altri dirigenti della Repubbica Serba.

Nel corso di questi incontri le parti parleranno sia delle relazioni bilaterali, compresi i progetti congiunti che hanno in campo economico, sia della cooperazione nell'ambito dell'OSCE, di cui Belgrado in questo momento ha la presidenza.

Mosca rileva con soddisfazione che l'intenzione della Serbia di entrare nell'Unione Europea non è considerata da Belgrado un ostacolo per l'ulteriore rafforzamento dei suoi legami con la Russia. Lo ha constatato il portavoce ufficiale del Ministero degli Esteri Alexandr Lukashevich, intervistato dall'agenzia RIA Novosti.

"Nel quadro del dialogo russo-serbo un'attenzione particolare viene prestata al mantenimento della pace e della stabilità nella regione balcanica, in primo luogo nel contesto del regolamento in Kosovo. Serbia, come prima, può contare pienamente sul sostegno della Russia per quel che riguarda la salvaguardia della sua sovranità e integrità territoriale in relazione alla situazione in Kosovo", — ha detto il diplomatico.

Il presidente russo Vladimir Putin insieme al suo omologo serbo Tomislav Nikolic il 9 maggio a Mosca.
Il presidente russo Vladimir Putin insieme al suo omologo serbo Tomislav Nikolic il 9 maggio a Mosca.

 

Correlati:

Quando la storia non insegna nulla, 16 anni dalle bombe NATO in Serbia
Tags:
Coperazione, Alexandr Lukashevich, Serbia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook