09:28 29 Aprile 2017
    Mohammed Morsi   in attesa della sentenza del TribunaleLe manifestazioni di appoggio  al ex-presidente Morsi a Cairo

    Egitto, Morsi condannato a 20 anni di carcere

    © AP Photo/ Tarek el-Gabbas © Sputnik. Андрей Стенин
    1 / 2
    Politica
    URL abbreviato
    0 7830

    L'ex presidente egiziano giudicato colpevole per il coinvolgimento in arresti e torture a manifestanti nel corso del suo mandato.

    Vent'anni di carcere sena sospensione condizionale della pena. Questa la condanna inflitta da un tribunale del Cairo all'ex presidente egiziano Mohamed Morsi, deposto nel 2013 da un colpo di Stato, accusato di incitamento all'omicidio dei manifestanti nel dicembre 2012. Insieme a Morsi condannati anche dodici esponenti dei Fratelli Musulmani, che si aggiungono così alle centinaia di esponenti del movimento politico islamista arrestati da quando nel 2013 il movimento è stato dichiarato illegale. Tra loro anche Mohamed El-Beltagy, segretario del partito oggi bandito dalle leggi egiziane.

    Le manifestazioni di appoggio  al ex-presidente Morsi a Cairo
    © Sputnik. Андрей Стенин
    Le manifestazioni di appoggio al ex-presidente Morsi a Cairo

    Oggetto del processo era l'irruzione al sit-in davanti al Palazzo Ittihadeya, dove rimasero uccisi undici manifestanti che protestavano contro il decreto che ampliava i poteri presidenziali di Morsi.

    L'ex presidente, che ha più volte affermato di non riconoscere il giudizio del tribunale ordinario, sentendosi ancora il presidente eletto legittimamente, rischiava già per questo primo processo la pena capitale e resterà in carcere in attesa degli altri casi che lo vedono principale imputato. L'ex presidente dovrà infatti nelle prossime settimane affrontare altri due giudizi, con accuse pesantissime che vanno dalla cospirazione ai danni dello Stato e fuga dal carcere.

    Correlati:

    L' Egitto pronto a un attacco di terra in Libia
    Tags:
    Mohamed Morsi, condanna, tribunale, Egitto
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik