15:00 27 Aprile 2017
    Sergej Lavrov

    Lavrov: Kiev sta frenando gli accordi di Minsk.

    © Sputnik. Maksim Blinov
    Politica
    URL abbreviato
    0 400110

    La posizione degli USA, che minacciano di irrigidire le sanzioni contro Mosca, è assurda perché gli accordi di Minsk vengono frenati da Kiev.

    L'ha dichiarato il ministro degli Esteri della Russia Sergej Lavrov dopo l'incontro con il suo omologo cileno Heraldo Muñoz.

    Lavrov ha rilevato che le autorità di Kiev devono condurre un dialogo diretto con le Repubbliche popolari di Lugansk e Donetsk, in quanto ciò è previsto dagli accordi di Minsk.

    "I rappresentanti militari delle parti devono concordare in loco le procedure e i tempi. Speriamo che questi accordi vengano rispettati", — ha dichiarato il ministro.

    La Russia spera anche che l'Ucraina proceda al ritiro totale degli armamenti di calibro inferiore a 100 mm e dei carri armati. 

    Sergej Lavrov, ministro degli Esteri della Russia
    © Sputnik. Kirill Kallinikov

    In questo momento la Russia non riesce ad immaginare come si possa parlare dell'Ucraina come di uno Stato unitario dopo che le milizie dell'Est sono state bollate da Kiev come terroristi, ha rilevato Lavrov. Kiev ha inoltre cercato di frenare in tutti i modi l'inizio del lavoro  dei sottogruppi creati nell'ambito del gruppo di contatto, e ciò dimostra la sua riluttanza a rispettare il piano per il regolamento del conflitto approvato a Minsk.    

    Correlati:

    Lavrov sicuro, la Russia vittima di una guerra di informazione senza precedenti
    Sergej Lavrov: il regolamento politico in Ucraina non è stato iniziato
    Tags:
    accordi di Minsk, Sergej Lavrov, Ucraina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik