04:38 22 Settembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca+ 9°C
    Linea diretta con Vladimir Putin

    Linea diretta con Putin, quattro ore di botta e risposta con i cittadini

    © Sputnik. Alexei Druzhinin
    Politica
    URL abbreviato
    0 2702260

    Si è svolta oggi la "linea diretta" del presidente Putin con i cittadini russi. In quattro ore di trasmissione sono state più di 3 milioni le domande ricevute. Ecco una sintesi dei momenti più importanti.

    Linea diretta con Putin
    © Sputnik. Maksim Blinov
    Linea diretta con Putin

     


    Botta e risposta:

    Perchè il giovedì come giorno della linea diretta?

    Non lo so, casualità.

    Quando iniziaranno a ricevere degli stipendi adeguati i dipendenti di Gazprom?

    Vogliono forse diminuirsi lo stipendio?

    Perchè al posto delle tavole rotonde le trattative coi leader stranieri non le convoca in una sauna russa?

    Non lo so. Però una voltà con l'ex cancelliere tedesco Schroeder andammo in sauna nella mia residenza. Per poco la sauna non andò a fuoco e quando dissi a Schroeder di uscire in fretta lui mi rispose: non vedi che sto bevendo la birra? finisco di bere e andiamo.

    Putin vorrebbe diventare segretario ONU in futuro?

    No.

    Vorrebbe farsi clonare?

    No.

    Perchè la linea diretta?

    Dà la possibilità di capire che cosa preoccupa davvero la gente. Quando guardi la gente e parli con loro tutto cambia. In questo modo si può trasmettere al popolo il punto di vista delle autorità e comunicare quello che diversamente non si riesce a far arrivare al popolo. 

     


    Mistral: La Russia non chiederà alla Francia penali 

    "Ma tutto quello che abbiamo speso ci deve esere restituito", ha ribadito Putin.

    Il presidente è convinto che la Francia restituirà i soldi che ha ricevuto per le "Mistral". "Parto dal presupposto che i dirigenti della Francia, ed i francesi in generale, siano persone perbene e ci ridaranno i nostri soldi", — ha detto Putin.

    "Il rifiuto di consegnare le navi nell'ambito del contratto in essere è, certamente, un segnale negativo, ma francamente parlando per noi, dal punto di vista del mantenimento della nostra capacità difensiva, ciò non ha alcuna importanza", — ha osservato Putin durante la sua linea diretta. Il presidene ha spiegato che i contratti in questione erano stati firmati per aiutare i partner francesi e dare del lavoro ai loro cantieri.


     

    Voli e traghetti, la Crimea diventa più vicina

    Alla linea diretta non poteva non essere toccato il tema della Crimea. In collegamento con Sebastopoli Putin ha risposto alle domande della comunità locale:

    — per la stagione estiva sarà ridotta al minimo l'IVA sui biglietti aerei per la Crimea e tutte le rotte nazionali russe

    — le code allo stretto di Kerch hanno raggiunto il livello di 2000 mezzi: dai 3 traghetti in servizio oggi si passerà a circa 10.

     


    l presidente della Russia ha indicato le condizioni per normalizzare le relazioni con gli Stati occidentali: rispetto della Russia e dei suoi interessi.

    Secondo Putin, le grandi potenze mondiali, come gli USA, stanno cercando non degli alleati, ma dei vassalli.

    "Non siamo stati noi a rovinarli (cioè; i rapporti), siamo sempre favorevoli alla normalità dei rapporti con tutti gli Stati sia in Oriente, che in Occidente", — ha detto Vladimir Putin nel corso della sua linea diretta.

    "Non dobbiamo fare l'offeso, arrabbiarci con qualcuno, estraniarci o isolare noi stessi — io l'ho sempre detto. Vogliamo cooperare, siamo pronti a farlo e lo faremo malgrado la posizione di alcuni dirigenti dei singoli paesi", — ha dichiarato Putin.

    Il presidente ha aggiunto che con coloro che lo vogliono fare, la Russia coopererà in tutti i campi — umanitario, economico, nonché in quelli dell'istruzione e dell'arte.

    Putin ha voluto precisare che la Russia non vede nessuno come suo nemico.

     


    3 milioni di domande, le più bizzarre:

    In questa edizione della Linea Diretta con Putin è stato battuto il record assoluto di domande, più di 3 milioni. Ecco alcune delle più bizzarre.

    Un gruppo di studentesse di San Pietroburgo ha chiesto di abolire l'esame di fine scuola dell'obbligo e tornare alla variante in vigore nell'Unione Sovietica: un'interrogazione con le domande scelte a caso dallo studenti pescando dei bigliettini.

    Un bambino di 4 anni di Nalchik ha mandato un videomessaggio al presidente Putin, chiedendo se sia difficile diventare presidente, e quanto tempo resti per dormire, perchè a lui piace molto. Putin ha risposto che con il suo modo di fare il bambino ha tutte le carte in regola per diventare presidente e se ama dormire, vuol dire che il bambino diventerà un presidente sano.

    In un MMS a Vladimir Putin una certa Elena ha chiesto al presidente di persuadere suo marito Boris, un militare in congedo, a comprare un cane.

    "Mi trovo in difficoltà", — ha confessato Putin, aggiungendo che non ha alcun diritto di ordinare a Boris di esaudire la richiesta di sua moglie, ma conviene comunque "elaborare un piano d'azione comune".

    "Per esempio, insieme possiamo chiedere a Boris di fare un passo incontro alla moglie, mentre Elena potrebbe dire al marito: non voglio il cane, facciamo come vuoi tu", — ha suggerito il presidente. — "Sono convinto che dopo ciò Boris comprerà ad Elena non solo un cane, un elefante le compra… specie se lo dirà al momento giusto".

     


    Sull'Ucraina

    "Credo che gli attuali dirigenti dell'Ucraina stiano facendo molti errori, i risultati saranno negativi, ma tale è la scelta del presidente e del governo", — ha dichiarato Vladimir Putin.

    Secondo il presidente, Kiev sta spingendo la situazione in un vicolo cieco, ma una chance per risolvere pacificamente i problemi del Donbass c'è stata. La Russia non intende intromettersi, ma può esprimere la propria opinione, ha osservato il presidente.

    "Da parte degli attuali dirigenti di Kiev non vediamo desiderio di ripristinare né la politica sociale, né l'economia del Donbass. Ne abbiamo parlato molto, tutto ciò è scritto negli accordi di Minsk che sono stati firmati dalla parte ucraina, dalle personalità ufficiali, e devono essere rispettati. Purtroppo, non si fa nulla", — ha detto Putin.

    Secondo il presidente, oggi si è di fronte a un totale blocco del Donbass: ciò riguarda il settore finanziario, perché il sistema bancario è stato disattivato nonchè l'erogazione dei sussidi sociali.



    Sugli S-300 all'Iran

    Sul piano delle forniture di armi ai paesi del Medio Oriente, Mosca si comporta con molta prudenza, prendendo in considerazione la situaizone nella regione, ha rilevato Vladimir Putin.

    "Non siamo il più grande forniture di armi al Medio Oriente, gli Stati Uniti vendono molto di più".

    Rispondendo ad una domanda sulla reazione di Israele in merito alla decisione della Russia di sbloccare la vendita all'Iran dei missili S-300, Putin ha detto:

    "Per quanto riguarda Israele, non è assolutamente minacciato, si tratta di armamenti puramente difensivi. Anzi, alla luce degli eventi in Yemen, la fornitura dei missili S-300 rappresenta un fattore di deterrenza".


    Putin e Poroshenko 

    Putin ha negato l'informazione secondo cui Poroshenko a Minsk gli avrebbe detto "prenditi il Donbass".


    Il contadino e il presidente

    Il contadino russo John, da 23 anni in Russia, ha chiesto a Putin se lui crede alle statistiche che gli vengono date.

    Putin ha risposto dicendo: "Mi fido delle cifre: la questione è cosa possiamo fare per migliorare la situazione. Il governo ha deciso di aumentare i sussidi per i prestiti. Ho già menzionato questa misura. Se tutto sarebbe andato così male, probabilmente lei avrebbe già smesso di lavorare tanti anni fa".  

     


    Stato Sociale

    Bisogna percepire come vivono i cittadini. Se agiamo senza prestare attenzione a ciò che succede nel paese rischiamo in fretta di tornare alla situazione dei primi anni '90 e allora dovremmo spendere per risolvere i problemi sociali molte più risorse di quelle che oggi destiniamo.


    Rublo ed Economia

    I prezzi del petrolio sono cresciuti un pò, è vero e questo è collegato al rafforzamento del rublo. Ma questo rafforzamento da solo con ilpetrolio non si spiega. Gli esperti vedono che abbiamo superato il picco dei problemi ed abbiamo preso delle misure. Ci stiamo muovendo nella direzione giusta. E' vero, l'inflazione è cresciuta ed anche la disoccupazione, ma non come in Europa: da noi è al 5,6% non al 12%.

    "Abbiamo dovuto affrontare anche determinate restrizioni in materia di commercio estero, e in un modo o nell'altro, ha avuto impatto sui tassi di crescita, sul nostro sviluppo. Tutto sommato però; quel che vediamo è che il rublo sta diventando più forte e i mercati azionari stanno crescendo. Siamo riusciti a evitare la spirale dell'inflazione"; ha detto Vladimir Putin nel corso della sua "linea diretta".


    Sanzioni

    Non sopportare le sanzioni, ma sfruttarle per sviluppare la nostra economia.

    "All'incontro con gli imprenditori ho detto che non c'è da aspettarsi un'abolizione a breve delle sanzioni. La questione non è solo economia, ma politica e riguarda la volontà di alcuni nostri partner di contenere la Russia. Ci parlano della situazione in Ucraina e degli accordi di Minsk: le autorità di Kiev non hanno fretta, noi facciamo tutto quello che serve perchè essi vengano rispettate.

    Parlo con la gente e percepisco l'umore: non voglio parlare dei gesti che fanno le persone comuni quando si parla di sanzioni, ma voi potete facilmente immaginarli.


    L'accettazione delle domande è stata aperta il 9 aprile. Fino a questo momento sono pervenute 1,7 milioni di domande.

    La tradizione del dialogo diretto di Putin con i cittadini è nata nel 2001. Secondo il presidente, questo contatto "permette alle autorità di concentrare l'attenzione sui problemi di vitale importanza per il paese". In tutto Vladimir Putin ha tenuto già 12 "linee dirette", di cui 4 in qualità di primo ministro.

    Nel 2014 il dialogo televisivo con il presidente si è tenuto il 17 aprile ed è durato quasi 4 ore. Allora Vladimir Putin ha risposto a più di 80 domande.

     

    La diretta televisiva in lingua inglese dell'evento sarà in esclusiva sul nostro sito.    

    Correlati:

    A breve una nuova “linea diretta” di Putin con cittadini
    Tags:
    Linea diretta, Vladimir Putin, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik