08:02 18 Dicembre 2017
Roma+ 4°C
Mosca+ 0°C
    Carri armati T-90

    Mosca non rinuncia a dialogo su “Trattato sulle forze armate convenzionali in Europa”

    © Sputnik. Alexei Kudenko
    Politica
    URL abbreviato
    0 51

    La Russia non rinuncia alle consultazioni nell'ambito del Trattato sulle forze armate convenzionali in Europa (CFE) ed è pronta a discutere di un nuovo regime di controllo degli armamenti, ha affermato il capo della delegazione del ministero degli Esteri russo ai colloqui sulla sicurezza e controllo degli armamenti Anton Mazur.

    "Il fatto che alcuni partner occidentali ci accusano di aver chiuso la porta al dialogo non corrisponde al vero,"

    — ha detto ai giornalisti.

    "La Russia rimane formalmente nel trattato CFE, ma non ci sarà alcun ritorno all'accordo passato. Siamo pronti ad ulteriori consultazioni sul regime di controllo degli armamenti in Europa. Abbiamo sospeso la partecipazione all'accordo, ma non siamo usciti",

    — ha detto.

    Dall'11 marzo la Russia ha sospeso la sua partecipazione alle riunioni del gruppo consultivo congiunto del CFE: pertanto la sospensione degli accordi del 1990 dichiarata dalla Russia nel 2007 è diventata effettiva.

     

     

    Tags:
    Politica Internazionale, Difesa, Sicurezza, Trattato sulle forze armate convenzionali in Europa, Ministero degli Esteri di Federazione Russa, Anton Mazur, Europa, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik