01:43 15 Dicembre 2017
Roma+ 16°C
Mosca+ 1°C
    Monumento al padre del nazionalismo ucraino Stepan Bandera, Ternopil

    Le autorità dell'Ucraina vogliono bandire l'ideologia comunista e riabilitare il nazifascismo

    © Sputnik. Alexander Mazurkevich
    Politica
    URL abbreviato
    0 210

    In precedenza il governo ucraino aveva approvato un pacchetto di leggi sulla “decomunistizzazione”, sulla glorificazione della memoria dei combattenti per l'indipendenza dell'Ucraina e sulla cancellazione delle celebrazioni che ricordano la vittoria sul nazismo nella Seconda Guerra Mondiale.

    Il Parlamento dell'Ucraina di adottare entro il 9 maggio (Giornata internazionale della liberazione dal nazifascismo) un pacchetto di leggi che vietano l'ideologia comunista nel Paese, ha riferito il ministro della Giustizia Pavel Petrenko.

    "Nel breve periodo, entro il 9 maggio, il Parlamento approverà un pacchetto di leggi sulla decomunistizzazione,"

    — l'agenzia ucraina UNN cita le parole del ministro.

    In precedenza il governo ucraino aveva approvato diverse leggi sulla decomunistizzazione, sulla glorificazione della memoria dei combattenti per l'indipendenza dell'Ucraina, sulla cancellazione delle celebrazioni che ricordano la vittoria sul nazismo nella Seconda Guerra Mondiale e sulla declassificazione degli archivi di Stato del periodo sovietico.

    Dopo il colpo di stato in Ucraina è stato sciolto il gruppo parlamentare del Partito Comunista di Ucraina, il cui leader Petr Simonenko aveva criticato duramente l'operazione militare delle forze di sicurezza nel Donbass.

     

     

    Tags:
    Storia, Neonazisti, Comunismo, Società, Legge, governo, Pavel Petrenko, Ucraina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik