01:34 15 Dicembre 2017
Roma+ 16°C
Mosca+ 1°C
    Il discorso del primo ministro Benjamin Netanyahu   nel Congresso americano,  il 3 Marzo 2015.

    Israele, domani il voto

    © REUTERS/ Gary Cameron
    Politica
    URL abbreviato
    0 02

    Centrosinistra avanti nei sondaggi il giorno prima delle elezioni per il rinnovo della Knesset. Gli elettori israeliani si recheranno alle urne per quello che molti analisti considerano un referendum su Netanyahu

    Sei milioni di elettori saranno chiamati domani a votare in Israele per un nuovo governo. Al termine delle operazioni di voto, che avranno luogo dalle 7 alle 22 ora locale, inizierà immediatamente lo spoglio che porterà il presidente Reuven Rivlin al conferimento dell'incarico al partito che uscirà vincitore.

    I sondaggi delle ultime ore danno la coalizione di centrosinistra in leggero vantaggio sul Likud del premier uscente Benjamin Netanyahu. L'alleanza Campo Sionista, formata dal leader laburista Isaac Herzog con i centristi dell'ex ministro della Giustizia Tzipi Livni infatti, è accreditata di 24/25 seggi della Knesset, su un totale di 120. Segue proprio il partito del premier, con una previsione di 20/21 eletti. Al terzo posto, i sondaggisti israeliani danno quella che potrebbe essere considerata la sorpresa di queste ventesime elezioni parlamentari nel paese, ossia la lista arabo-israeliana guidata da Ayman Odeh, accreditata di 13 seggi e che potrebbe risultare decisiva per la formazione del nuovo governo e per la ripresa dei negoziati, dopo 9 anni di governo Netanyahu.

     

    Tags:
    Elezioni, Knesset, Benjamin Netanyahu, Izraele
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik