10:16 16 Dicembre 2017
Roma+ 8°C
Mosca+ 2°C
    Bandiera dell'Islanda

    L'Islanda dice no a nuovi negoziati per entrare nella UE

    © flickr.com/ Olya Sanakoev
    Politica
    URL abbreviato
    1111

    Reykjavik rinuncia definitivamente a portare avanti il processo di adesione nella UE.

    Le autorità islandesi non hanno intenzione di riprendere i negoziati per l'adesione all'Unione Europea. Si legge in un comunicato del ministero degli Esteri del Paese.

    Ieri il ministro degli Esteri Gunnar Bragi Sveinsson aveva incontrato il capo della diplomazia della Lettonia Edgars Rinkēvičs, che detiene la presidenza del Consiglio europeo. Durante l'incontro, Gunnar Bragi Sveinsson ha consegnato una lettera al governo UE con le intenzioni di non riprendere i negoziati sull'adesione dell'Islanda a Bruxelles.

    Nella lettera si osserva inoltre che l'attuale governo ha completamente rinunciato ai piani dei suoi predecessori relativamente all'integrazione in Europa e non considera più l'Islanda Paese candidato all'adesione nella UE.

    Inoltre nel documento si afferma che se in futuro la questione sarà di nuovo all'ordine del giorno, la nuova domanda di adesione alla UE sarà portata avanti solo dopo un referendum.

    Nel luglio 2009 l'Islanda fece domanda di adesione all'Unione Europea dopo il voto in Parlamento: nell'occasione dissero sì ai negoziati di adesione nell'Unione Europea 33 deputati, 28 avevano votato contro mentre 2 furono gli astenuti.

    Tags:
    Politica Internazionale, Ministero degli Esteri, Unione Europea, Islanda
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik