12:41 22 Luglio 2017
Roma+ 30°C
Mosca+ 19°C
    Il Ministro degli Esteri russo Serghej Lavrov con suo omologo spagnolo José Manuel García-Margallo a Mosca

    Lavrov: USA e UE dovrebbero usare sanzioni contro Ucraina

    © Sputnik. Evgeny Biyatov
    Politica
    URL abbreviato
    0 1078223

    Il ministro degli Esteri della Russia Sergej Lavrov ha detto che l’Occidente dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di sanzioni a Kiev per obbligare la parte ucraina a rispettare gli accordi di Minsk.

    "Non so che strumenti di pressione abbiano gli americani e gli europei, ma in questo caso potrebbero forse usare il meccanismo delle sanzioni, che tanto gli piace, contro le autorità di Kiev per obbligarle a rispettare gli accordi raggiunti, sull'implementazione dei quali insistono all'unisono i nostri colleghi occidentali", — ha detto Lavrov nel corso di una conferenza stampa tenuta a conclusione delle trattative con il ministro degli Esteri spagnolo Jose Manuel García-Margallo.

    Sergej Lavrov ha dichiarato che Kiev sta travisando gli accordi relativi all'amnistia e alla riforma costituzionale.

    Il piano di implementazione degli accordi di Minsk, concordato il 12 febbraio scorso dal Gruppo di contatto, prevede un cessate il fuoco totale e immediato, il ritiro delle armi pesanti, la creazione di una zona di sicurezza, l'inizio di erogazione delle pensioni e dei sussidi agli abitanti della Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, nonché una riforma costituzionale che deve portare a un profondo decentramento dell'amministrazione statale.

    Correlati:

    Angela Merkel dice sì al dialogo con la Russia ma invita a mantenere le sanzioni
    John Kerry ritiene le sanzioni insufficienti per far cambiare la linea politica di Putin
    Tags:
    sanzioni, Il Ministero degli Esteri della Russia, Sergej Lavrov, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik