21:15 23 Marzo 2017
    John Kerry

    John Kerry ritiene le sanzioni insufficienti per far cambiare la linea politica di Putin

    © AP Photo/ Molly Riley
    Politica
    URL abbreviato
    0 41516

    Le sanzioni antirusse hanno un notevole impatto negativo sull'economia russa, tuttavia il loro effetto non è sufficiente per far cambiare al presidente russo Vladimir Putin la sua posizione. Ne è sicuro il segretario di Stato americano John Kerry.

    "Le sanzioni impattano la Russia. Cerchiamo di sfruttarle…Il rublo si è svalutato del 50% e c'è stato un deflusso di capitali pari a 51 miliardi di dollari. Secondo le previsioni, l'economia russa sarà in recessione quest'anno. Naturalmente l'effetto delle sanzioni è molto rilevante, ma non è sufficiente a garantire che il presidente Putin cambi la sua strategia,"- ha dichiarato il capo della diplomazia americana.

    Lo scorso 25 febbraio il segretario di Stato aveva affermato che gli Stati Uniti erano pronti ad introdurre nuove sanzioni contro la Russia in caso di mancato rispetto degli accordi di Minsk. Tuttavia Kerry non aveva chiarito né quando le nuove misure erano state preparate né cosa riguardino.

    Tags:
    Economia, Diplomazia Internazionale, sanzioni antirusse, Vladimir Putin, John Kerry, Russia, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik