20:47 02 Dicembre 2016
    Bandiera italiana, il Vittoriano

    Parlamento italiano vota si allo Stato palestinese

    © Foto: Ed Yourdon
    Politica
    URL abbreviato
    0 12630

    Votate in mattinata due mozioni promosse dal PD e SEL sul riconoscimento dello Stato palestinese. Gentiloni: Palestinesi hanno diritto ad uno Stato.

    La Camera dei deputati si è riunita stamattina per discutere e votare due mozioni per il riconoscimento dello Stato palestinese, promosse da parlamentari del Partito Democratico e di Sinistra Ecologia e Libertà. L'obiettivo dichiarato, analogamente a quanto già successo in altri paesi europei, era quello di affrontare il processo di pace mediorientale con con due Stati. 

    Nella notte la mediazione all'interno della maggioranza, già scossa dalle polemiche tra Bersani ed il premier Renzi, per trovare una sintesi di due posizioni che diversamente sarebbero andate a spaccare la votazione. Successivamente la deputata socialista Pia Locatelli ha annunciato che avrebbe ritirato la propria mozione "in favore di una di largo consenso".

    La mozione chiederà così al Governo di "impegnarsi" a promuovere il riconoscimento dello Stato palestinese "di pari passo con lo sviluppo dei negoziati di pace, che occorre fare avanzare". La formula scelta non è causale e mira a raccogliere il massimo del consenso possibile in tutto l'arco parlamentare, per ottenere quell'obiettivo "minimo", di uniformare l'Italia alla posizione espressa dal parlamento europeo lo scorso 17 dicembre.

    Prima del voto intervento del ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, che ha dichiarato che tutti gli sforzi vanno fatti per far ripartire il negoziato, sottolineando che "c'è il diritto dei palestinesi a un loro Stato e c'è un diritto dello Stato di Israele a vivere in sicurezza". Dopo le consuete dichiarazioni di voto, che hanno visto Forza Italia contraria, l'aula della Camera ha approvato con 300 voti favorevoli e 45 contrari la mozione presentata dal Pd per il riconoscimento della Palestina.

    Correlati:

    Partito Democratico, Bersani sfida Renzi
    Tags:
    Pierluigi Bersani, Matteo Renzi, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

    Top stories

    • Vladimir Putin parla all'Assemblea Federale

      Vladimir Putin ha firmato una nuova dottrina di politica estera della Russia secondo la quale Mosca è pronta a dare a qualsiasi atto aggressivo da parte di Washington una risposta speculare o asimmetrica.

      41058
    • Rome, Italy

      Si avvicina il 4 dicembre e finalmente i cittadini italiani voteranno al referendum costituzionale. Negli ultimi mesi si sono alternati slogan altisonanti, previsioni apocalittiche, trasformando così il dibattito sulla Carta Costituzionale in un voto politico. Perché votare sì e perché votare no?

      4423
    • Vladimir Putin

      di Paul Craig Roberts.

      71008
    • Sergio Zanotti

      Si infittisce il mistero sulla scomparsa dell'imprenditore italiano Sergio Zanotti, 56 anni, sequestrato in Siria da un gruppo di sedicenti (o reali?) terroristi e del quale si sa ancora poco.

      1613
    • Il premier italiano Matteo Renzi al summit UE.

      Negli ultimi giorni di convulsa campagna referendaria abbiamo assistito a funamboliche capriole elettorali da parte degli esponenti del governo Renzi, ma l'uscita più ardita rimane quella del premier, che ha tentato di sdoganarsi quale nemico dell'establishment che comanda in Europa.

      121513
    • Vladimir Putin parla all'Assemblea Federale

      La Russia non cerca nemici, ma vuole essere artefice del proprio destino senza suggerimenti altrui non richiesti. Questa è la posizione in politica estera espressa dal presidente Putin davanti all’Assemblea Federale. Pronti a collaborare con Trump, perché dai rapporti bilaterali fra Stati Uniti e Russia dipende la sicurezza mondiale.

      0 631