23:46 06 Aprile 2020
Opinioni
URL abbreviato
Di
10414
Seguici su

Notizia apparsa su praticamente tutti i giornali – la Vice Presidente dell’Argentina, Cristina Kirchner, avrebbe offeso tutti noi parlando sabato scorso alla fiera del libro dell’Avana alla presentazione del suo libro. Ma è andata veramente così? Proviamo a ricostruire.

I titoli dei giornali italiani di ieri quelli erano:

Il FattoQuotidiano - Argentina, la vicepresidente Kirchner: “Italiani mafiosi per genetica”. Morra: “Inaccettabile attacco razzista. Chieda scusa”
Il Tempo - L'argentina Kirchner insulta tutti gli italiani: "Sono mafiosi per genetica". Scoppia la bufera
Il Giornale - Argentina, Kirchner attacca gli italiani: "Mafiosi per genetica"
AGI invece saltava la citazione per arrivare direttamente alle deduzioni - Per la vicepresidente argentina Kirchner gli italiani sono geneticamente mafiosi
La Repubblica ci andava un po’ più leggera e ammetteva per lo meno che potesse essersi trattato di una semplice gaffe - La gaffe di Kirchner: “Italiani mafiosi geneticamente”

Questa mattina già c’è chi dimostra i primi dubbi e titola in maniera diversa:
Il Corriere - Kirchner e «gli italiani mafiosi»: bufera sulla vicepresidente argentina e su una frase mai pronunciata
Il Messagero - «Italiani mafiosi per genetica», bufera sulla vicepresidente dell'Argentina, ma non l'ha mai detto
Solo tra la controinformazione c’era però qualcuno che alzava il tiro e denunciava una montatura, l’Antidiplomatico infatti titola, e possiamo scommettere anche altri abbiano già l’articolo in canna - «Italiani geneticamente mafiosi», le parole MAI pronunciate da Cristina Kirchner. Ennesima vergogna mainstream.

Insomma, l’ha detto o non l’ha detto?

Il metodo per capirci qualcosa, amici cari, in questo mondo mediatico rapace in cui la gara è a convincervi, non ad informarvi, è uno solo – andarsi a vedere l’intervento originale, e leggersi trascrizioni fidate se non conoscete la lingua. Ebbene l’intevento della Kirchner alla fiera del libro dell’Avana per presentare il suo libro che, per altro si intitola “Sinceramente”, è questo linkato qui sotto. Versione integrale pubblicato dal canale YouTube della stessa Kirchner. La parte che qui ci interessa analizzare va dal minuto 23 al minuto 25.

Ecco il testo in lingua del passaggio critico: “El componente mafioso del lawfare se tradujo en la persecución a mis hijos, pero especialmente a Florencia ... Debe ser ese componente mafioso, los ancestros de quien fuera... como denunció un conocido periodista en el diario Página 12 cuando habló de la Ndrangheta italiana, bueno deben ser esos ancestros".

Il punto è che questo testo qui se lo traduci con Google Translate e basta, come per pigrizia evidentemente qualche redazione fa, o se, qualcuno purtroppo fa anche quello, lo traduci come ti piacerebbe che i lettori lo fraintendessero e non come lo dovrebbero intendere, ecco che scoppia il caso diplomatico. Per interpretare correttamente questa frase, che nella versione mainstream italiana è stata magicamente trasformata in un “gli italiani sono tutti mafiosi per genetica”, dobbiamo conoscere un po’ di antecedenti. La Kirchner, ex Presidente dell’Argentina, qui se la prende con il suo rivale politico ed egli stesso ex Presidente Macri, accusandolo di usare il ‘lawfare’, il modo di fare giustizia (leggi magistratura) in modo mafioso, prendendo di mira i suoi figli, in particolare la figlia Florencia. Corrabora questa tesi, cioè del fatto che Macri sia mafioso, con un’indagine giornalistica (Pagina 12) che avrebbe rivelato i legami con l’andrangheta del nonno italiano. In pratica fa un discorso del tipo – Macri mi ricatta con la magistratura utilizzando un metodo mafioso perché è un mafioso, come mafiosa è tutta la sua famiglia dai tempi del nonno. Politicamente scorretto, certo, grave, come no, ma nei confronti di Macri, mica di tutti gli italiani.

Ad ogni modo, il video ve l’ho postato, la trascrizione del pezzo incriminato anche, decidete voi stessi se le frasi della Vice Presidente argentina vi offendono e sono da incriminare.

Sospetti di manipolazione?

Ma perché i giornali italiani avrebbero dovuto gonfiare il caso? Bhè, le ipotesi sono diverse. Intanto bisogna considerare che la maggior parte delle notizie che leggete, quale che sia il giornale sul quale le leggete, viene sempre da quelle quattro, cinque, grandi agenzie di stampa. Come spiegava anche Marcello Foa nel suo famoso ‘Gli stregoni dell’informazione’, posto poi che divenuto Presidente della RAI quelle stesse regole che criticava è finito per applicarle alla lettera, le notizie che girano alla fine sono sempre quelle e le interpretazioni anche. E’ tutto un re-write, una ribattitura. La prima grande agenzia che scrive una fesseria poi si trascina dietro a domino tutti i giornali che ribattono la stessa fesseria. Tanto nessuno va a perdere due ore di tempo per andare a verificare dalle fonti primarie chi abbia detto esattamente cosa.

Secondo possibile motivo – la Kirchner appena il giorno prima aveva detto pubblicamente, e in questo intervento per altro ripete (questo però non lo cita nessuno) che l’Argentina non restituirà una lira al Fondo Monetario Internazionale. Immaginate a quanti possa essere simpatica. Per altro è notoriamente peronista, filosofia politica che, come sappiamo, in politica estera sostiene il distacco dell’Argentina dall’influenza degli Stati Uniti sul continente sudamericano. E qui casca l’asino? Non lo so fate voi. Io passavo da queste parti giusto per non fare il solito re-write.

I punti di vista e le opinioni espressi nell'articolo non necessariamente coincidono con quelli di Sputnik.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook