Widgets Magazine
09:32 16 Ottobre 2019
Bandiera Eritrea

L’Eritrea punta sull’Italia. L’Italia che cosa fa?

© Sputnik . Nina Zotina
Opinioni
URL abbreviato
Di
4101
Seguici su

In Eritrea attendono la visita del ministro degli Esteri italiano Moavero per passare ad una maggiore concretezza dei progetti legati allo sviluppo infrastrutturale del Paese. L’Eritrea punta sull’Italia, ma qual è il ruolo di Roma nella regione?

L’ambasciatore eritreo in Italia Fessahazion Pietros in un’intervista ad Askanews sui rapporti fra l’Italia e l’Eritrea mette in chiaro le aspettative del suo Paese: “Aspettiamo la visita del ministro Moavero per passare ad una maggiore concretezza. Dall’inizio dell’anno ad oggi non si è mosso più nulla”.

Ebbene, quali sono gli interessi italiani nella sua ex colonia? Quali prospettive offre la regione del Corno d’Africa? “L’Eritrea non può più attendere. Se noi vogliamo essere partner privilegiati dobbiamo essere credibili e concreti”, è l’opinione espressa nell’intervista rilasciata a Sputnik Italia da Luigi Giannini, presidente di Federpesca.

- Luigi Giannini, quali sono gli interessi italiani in Eritrea? Qual è l’importanza di questo mercato per Federpesca e in generale per gli imprenditori italiani?

- È un Paese che nel tempo, negli ultimi 150 anni, ha rappresentato un grande interesse per l’Italia collegato al ruolo giocato dal nostro Paese. Da circa una quindicina d’anni la nostra federazione ha coltivato la possibilità di collaborare allo sviluppo dell’economia ittica dell’Eritrea. A partire dal 2004 abbiamo svolto la nostra prima missione nel Paese e abbiamo avuto modo di assaggiarne le potenzialità. Il Paese ispira un clima molto buono in termini di apertura e di fiducia negli investimenti italiani.

Con il tempo quest’apertura è cresciuta assieme alla qualità delle nostre relazioni. A circa sei mesi dalla conclusione del rapporto critico con l’Etiopia stiamo assistendo ad una totale apertura dell’Eritrea ad un processo di modernizzazione e di partenariato con tutti i Paesi, con una speciale propensione alla collaborazione con l’imprenditoria italiana.

- Quali prospettive offre la regione del Corno d’Africa più in generale?

- Il mercato del Corno d’Africa è interessantissimo, partendo dall’Etiopia, un Paese di circa 90 milioni di abitanti che segna uno dei tassi di maggiore crescita in Africa. Non dimentichiamoci della Somalia in via di stabilizzazione. Ultimamente assistiamo ad un crescente interesse della politica italiana nei confronti dell’Africa Orientale. Negli anni passati quest’interesse non esisteva, se non nei confronti dell’Etiopia. Oggi c’è un ritorno verso l’Eritrea e la Somalia che noi guardiamo con estremo favore. L’economia ittica è molto sviluppata in gran parte dell’Africa Occidentale, noi consideriamo tutte le potenzialità dei Paesi che affacciano sul Mar Rosso e sull’Oceano Indiano.

Chi la segue vede di più: la pagina Instagram di Sputnik Italia

- L’Ambasciatore dell’Eritrea in Italia ha annunciato che il Paese attende con impazienza la visita del ministro Moavero per passare ad una maggiore concretezza dei progetti infrastrutturali. L’Eritrea punta sull’Italia. Che cosa dovrebbe fare Roma, essere più presente nel Paese?

- Serve concretezza e rapidità, perché è importante che agli impegni presi con il Paese e alle aspettative corrisponda poi un’azione celere. Abbiamo preso parte alla missione del vice ministro Del Re i primi di dicembre dello scorso anno; mi risulta che l’agenzia per la cooperazione stia lavorando ad iniziative specifiche. Certo, una visita del ministro Moavero potrebbe imprimere un’accelerazione a questi processi.

L’Eritrea non può più attendere. Se noi vogliamo essere partner privilegiati dobbiamo essere credibili e concreti. Al di là delle affermazioni e delle disponibilità di principio anche l’Unione Europea dovrebbe tradurre le sue parole in azioni e fatti concreti.

L'opinione dell'autore può non coincidere con la posizione della redazione.

I punti di vista e le opinioni espressi nell'articolo non necessariamente coincidono con quelli di Sputnik.

Correlati:

Eritrea-Italia: viceministro Del Re incontra presidente Afwerki ad Asmara
Tags:
Eritrea, Enzo Moavero Milanesi, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik