12:17 16 Febbraio 2019
Cesare Battisti

Battisti: "Capire tu non puoi, tu chiamale se vuoi... ESTRADIZIONI”

© AP Photo / Silvia Izquierdo
Opinioni
URL abbreviato
Alessio Trovato
8236

(parafrasato) …e telefonare fino a notte tarda in Brasile per vedere, se poi è così difficile estradare, domandarsi perché quando butti 50 mln in fondo al bidone, come la neve non fa rumore

No, veramente, a me la parola ‘Battisti' fa venire in mente una cosa sola. Infatti quando la redazione mi ha detto "…e di Battisti, che ne dici?" io di getto: "Sì bello, le so tutte. La mia preferita è ‘Una donna per amico'… per ragioni autobiografiche…" — "Battisti Cesare, quello che hanno estradato" — "No ma che palle!". Più o meno è andata così. Veramente, a me questa storia di Battisti Cesare ha già saturato. Posso dire solo una cosa — mi dispiace per i parenti delle vittime, solo questo. Mentre loro rimpiangevano i cari quell'uomo passava la meglio gioventù sorseggiando cocktail in cocce di cocco accompagnando con moti ondulatori e sussultori del capo la samba delle belle ragazze in spiaggia, e solo adesso, che inizia ad avere problemi di prostata, ce lo pigliamo noi per curarlo gratis a casa. Poi leggo che l'intera operazione alle patrie casse sarebbe costata qualcosa come 50mln di Euro. A parte che mi chiedo come facciano i giornali a sapere quanto sia costata, a parte che a me ogni volta che affermo qualcosa (che non sia per scherzo come la storia della prostata) mi chiedono sempre di mettere i link alle fonti altrimenti rischiamo sempre l'accusa di fake (per noi è sempre pronta), a parte che poi però quando leggo io gli articoli sui giornali degli altri tutta questa solerzia non la vedo, a parte che dire 50mln non vuol dire nulla, bisogna conoscere la ripartizione per centri di costo, a parte tutto questo, dati causa e pretesto, io dico la seguente — ma anche volendo, come cacchio si fa a spendere 50mln per estradare un fregnone dal Brasile? Provo ad immaginare:

Dilma Rousseff, Presidente del Brasile tra il 2011 e 2016
© REUTERS / Ueslei Marcelino
Dilma Rousseff, Presidente del Brasile tra il 2011 e 2016
"Pronto Dilma, ciao sono Matteo… no, no Salvinho… quell'altro… Renzinho… ti ricordi di me? Ci siamo visti alla festa del G20… sì quello che non balla… no, no, mi piace la samba… solo che… come dici?…sì, vabbhè… non so ballare… no io è di un'altra cosa che ti volevo parlare… sì… di Battisti… ti ricordi quella cosa che ti dicevo di Battisti?… no, ma come sarebbe a dire ‘allora voi ridateci Toquinho', che c'entra Toquinho… no, Cesare Battisti, io parlo del latitante, Cesare… no Lucio è morto… come quando… è morto… un pezzo… e che ne so come… sì, dispiace tanto anche a me… no ma io è per quella cosa dell'estradizione… ah, adesso è tardi… gli uffici sono chiusi… ma perché che ora è da voi… ah gia, c'è il fuso orario!… no, non ci pensavo, scusa… sì scusa… dai richiamo domani con calma, sì… no, non t'inc… sì, ho capito, ciao, ciao…"

Bolletta Telecom:
costi fissi: 40,00 Euro
canoni: 20,00 Euro
chiamate interurbane: 50.000.000,00 Euro!!!

L'opinione dell'autore può non coincidere con la posizione della redazione.

Tags:
Giustizia, Cesare Battisti, Brasile, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik