15:41 15 Novembre 2018
Giampiero Mughini -  screenshot dal film Ecce Bombo

Ma cos’è la destra, cos’è la sinistra

Pubblico Dominio - Italia
Opinioni
URL abbreviato
Alessio Trovato
291

C’era una volta la destra, c’era la sinistra. Che poi in pochi avevano idee chiare su cosa volesse dire esattamente ma tutti sapevano dirti – quello è di destra, quello è di sinistra; questo è un discorso di destra, quest’altro di sinistra. Ve la ricordate quella famosa canzone di Giorgio Gaber ‘Destra-sinistra’?

"…il bagno nella vasca è di destra, la doccia invece è di sinistra… la minestrina è di destra, il minestrone di sinistra… I collant son quasi sempre di sinistra, il reggicalze è più che mai di destra…" e così avanti fino alla strofa "L'ideologia, l'ideologia, malgrado tutto credo ancora che ci sia, è la passione l'ossessione della tua diversità che al momento dove è andata non si sa".

Era anche un gioco. Scemo magari, ma divertente. Francesco Nuti in Caruso Paskoski: "la mortadella è comunista, il salame socialista, il prosciutto crudo è democristiano, quello cotto è fascista…e la finocchiona? La finocchiona è radicale". Se siete nati ieri non potete capire. Insomma rifare questo gioco oggi non sarebbe più possibile.

Mughini per esempio, è di destra o di sinistra? Io me lo ricordavo nei film di Nanni Moretti, quindi in teoria sinistra. A parte questo, dico, è stato direttore responsabile del giornale di ‘Lotta continua', ripeto, LOTTA CONTINUA — una delle maggiori formazioni della sinistra extraparlamentare italiana, di orientamento comunista rivoluzionario e operaista, più di così! Poi, va bhè, s'è messo a fare l'opinionista sportivo, sai com'è — la lotta è continua finchè dura.

Nanni Moretti in ‘Palombella rossa’ – 1989 le parole sono importanti
Pubblico Dominio - Italia
Nanni Moretti in ‘Palombella rossa’ – 1989 "le parole sono importanti"
Ma non è questo che confonde le idee. Quello che confonde le idee è la frase che ha pronunciato domenica scorsa su quella povera ragazza, Desirée Mariottini, 16 anni, violentata, ammazzata e lasciata in uno stabile abbandonato di Roma: "Era una drogata, difficilmente avrebbe fatto una fine diversa". Ecco, questa è una frase di destra. Per lo meno era di destra ai tempi miei. Quella di Gad Lerner sullo stesso tema anche non è tanto chiara: "Dopo Pamela Mastropietro guardiamo attoniti la vita e la morte di Desiree Mariottini: dipendente da eroina, figlia di spacciatore italiano e madre quindicenne, vittima di pusher immigrati. Vicende tragiche che dovrebbero suggerirci qualcosa di più e di diverso dall'odio razziale". E chi aveva parlato di odio razziale? Io ho sempre sentito parlare del problema dell'ordine e delle regole, mica di razze. Piuttosto "…dipendente da eroina, figlia di spacciatore italiano e madre quindicenne…" voleva mica dire anche lui che non poteva finire in altro modo che così. Quello sì sarebbe razzismo. 

Ma oggi è così, non si capisce più. Mughini e Lerner erano solo degli esempi, giusto una scusa per scrivere un articolo, la faccenda è molto più complessa e va al di là degli episodi. Guardiamo bene — non è un film di Alberto Sordi, è che veramente oggi destra e sinistra non li distingui più. Tutti liberisti, i Governi di sinistra firmano i ‘Job act' e le ‘Fornero', i Governi invece chiamati di destra pensano al contrario a come trovare i soldi per il reddito di cittadinanza. Reddito di cittadinanza — per definizione la cosa meno di destra che si possa anche solo teorizzare. Come fai a capirci qualcosa? L'unica cosa chiara è che per tutti c'è l'accusa di populismo, fascismo, razzismo, rossobrunismo o radicalchicchismo non appena arriva il momento del disaccordo. Ma non significa nulla. Il PD è di destra o di sinistra? Cercano un nuovo leader, sì, ma il programma è di destra o anche ‘dice qualcosa di sinistra' (N.Moretti, semicit.). Scalfari innamorato del rigore di Draghi, Veltroni che piange McCain, Saviano che ci fa vedere le foto dei bambini scattate dagli White Helmets ma che si perde quelle scattate da Andrea Rocchelli, Vittorio Arrigoni o le foto di Buthaina, che roba sono? Solo esempi, per carità, solo pretesti per l'articolo, chi dice che siano prove. Ma io stesso, alla fine, sono di destra o di sinistra? E voi, anche, come fate a definirvi di destra o di sinistra se ci siamo persi le definizioni?

"…ma cos'é la destra cos'é la sinistra
Tutti noi ce la prendiamo con la storia
ma io dico che la colpa é nostra
é evidente che la gente é poco seria
quando parla di sinistra o destra"
(Giorgio Gaber — ‘Destra-sinistra', 1995)

L'opinione dell'autore può non coincidere con la posizione della redazione.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik