10:10 18 Agosto 2018
Ricercatore biologo analizza un virus

Razzismo o Sindrome di Münchhausen?

© Foto: Pixabay CC0
Opinioni
URL abbreviato
Alessio Trovato
3123

Parliamoci chiaro – il razzismo è una malattia seria, c’è veramente poco da scherzare. Prima di diagnosticare il razzismo a qualcuno bisogna verificarne bene i sintomi. Ha mai per esempio formulato espressamente preconcetti generali nei confronti di una qualche etnia specifica lasciandone intendere l’inferiorità biologica?

Oppure, al contrario, ha formulato teorie di superiorità della etnia propria rispetto alle altre? Mai dimostrato avversità o disgusto preconcetto? No perché Il razzismo è quella cosa che ti fa credere, non solo che la specie umana sia divisa in razze dalle capacità intellettive biologicamente e gerarchicamente distinte, ma ti fa arrivare a credere addirittura che tu appartenga proprio a quella razza che si trova in cima alla gerarchia stessa. Il ché già è un paradosso in sé perché se credi veramente a una cretinata del genere allora rispetto a quella classifica è chiaro che stai in fondo, non in cima. La persona sana non parla mai di differenze di razze, parla di differenze di culture e dei problemi legati alla loro convivenza.

Discriminazioni razziali nell'America anni '60
Discriminazioni razziali nell'America anni '60

Non mi risulta proprio che gli italiani siano razzisti, non risulta nemmeno che lo stiano diventando, non esistono statitistiche che dimostrino che i reati a sfondo razziale siano in aumento, eppure oggi, aprendo i giornali online leggo:

"Cercavano una nera. Questo Paese è cambiato c'è un clima di odio" — poi si scopre che i deficienti che hanno lanciato l'uovo erano già ricercati per episodi simili compiuti random e il movente razzista sarebbe ancora tutto da verificare.

"Basta alimentare le paure: il virus xenofobo può riemergere" — ma chi è che alimenta le paure? Nomi, cognomi e argomenti prego, altrimenti leggo, leggo ma non capisco.

"Nelle ultime settimane crescono episodi di violenza a sfondo razzista, che incontrano terreno fertile in un clima di predicazione di odio" — niente, non capisco, ma chi è che predica l'odio?

"La suoneria del telefono è una preghiera in arabo, e una donna aggredisce il proprietario" e ancora "italo-senegalese respinto alla Asl: — Vai via, questo non è l'ufficio del veterinario"- Sì, una signora esaltata ed un impiegato maleducato aggravati dal caldo — ci vogliamo scrivere un editoriale ogni volta che ne incontriamo uno o solo quando ne incontriamo uno che ce l'ha con gli immigrati? Ma non è razzismo a sua volta anche questo modo di ragionare? Niente, non capisco proprio.

Ancora più confuso rimango dopo questa frase "Per quanto non esistano statistiche ufficiali delle aggressioni motivate da «odio razziale», basta sfogliare i giornali per accorgersi che qualcosa è cambiato" — cioè, non esiste alcuna evidenza scientifica ma siccome tutti i giornali ne parlano allora i giornali dimostrano che esiste una evidenza scientifica. E Galileo lì a rivoltarsi, tutti i giorni, oramai da quasi 400 anni.

Poi leggo di Una T-shirt venduta su un portale specializzato in gadget dei movimenti neri europei con la scritta ‘offence best defence' e leggo che questa sarebbe una prova di estremismo di destra. Niente, gran brutto giorno per la logica oggi.

Poi però ecco che comincio forse a capire dove tutto ciò voleva andare a parare, infatti leggo:

"Il complice silenzio del Viminale"

"Abbiamo bisogno di un ministro dell'Interno, non di provocazioni e pagliacciate".

Paziente affetto da sindrome di Münchhausen
Paziente affetto da sindrome di Münchhausen

Ecco, adesso già è più chiaro.

Però non mi sembra corretto che per arrivare lì dovevano mettere in scena tutta questa pantomima. Per un attimo hanno fatto credere a me e a tutti gli altri italiani che 'avevamo il razzismo' e invece…era la solita sindrome di Münchhausen. Ma sì, certo, la sindrome di Münchhausen — quel disturbo psichico in cui si finge una malattia reale per attrarre attenzione e simpatia verso sé… o antipatia verso qualcun altro.

L'opinione dell'autore può non coincidere con la posizione della redazione.

Correlati:

La fine di Jack all'Overlook Hotel
I misteriosi tweet dell’Ambasciata russa
Lothar, il campione lo vedi dal tocco
“Vade Retro”, ma Salvini così è sempre più popolare
Tags:
Informazione, Razzismo, Propaganda, Matteo Salvini, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik