18:04 18 Agosto 2018
Membri dei Caschi Bianchi

Londra e Berlino lasciano all’Italia i migranti, ma accolgono come eroi i "Caschi Bianchi"

© AFP 2018 / AMER ALMOHIBANY
Opinioni
URL abbreviato
Gian Micalessin
21303

Londra e Berlino lasciano all’Italia i migranti soccorsi dalle proprie navi, ma accolgono come eroi i "Caschi Bianchi" amici dei terroristi siriani.

A Londra e Berlino non piace sobbarcarsi i migranti salvati dalle loro navi impegnati nelle missione Sophia. Molto meglio lasciargli all'Italia, vittima del patto scellerato sottoscritto da un governo Renzi che accettò di sobbarcarsi tutti i disgraziati in fuga dalle coste della Libia. In compenso Gran Bretagna e Germania non si fanno problemi ad accogliere gli amichetti dei jihadisti e dei terroristi in fuga dalle province siriane appena riconquistate dalle truppe di Damasco. Sembrerebbe un paradosso, o addirittura una fake news, ma è la realtà. Domenica, infatti, è diventato operativo un piano, messo a punto durante l'ultimo vertice della Nato, che garantisce l'evacuazione in Giordania di 800 "Caschi Bianchi" in fuga dai territori del Golan siriano attraverso un corridoio "umanitario" messo a disposizione da Israele. Ma gli ottocento non si fermeranno lì. Entro poche settimane saluteranno la Giordania, che si guarda bene dall'accoglierli, per esser trasferiti in Canada, Germania e Inghilterra.

Il sì di Londra e di Berlino, abituati a sbarcare in Italia i migranti raccolti dalle loro navi militari coinvolte nell'Operazione Sophia, non è soltanto uno schiaffo all'Italia. E' anche uno schiaffo ai tanti europei vittime in questi anni del terrorismo jihadista. Gli ottocento "Caschi Bianchi" — trasformati dai media occidentali e dai film di Hollywood in eroi dei soccorsi nelle aree ribelli attaccate dalle forze governative — altro non sono che prezzolati sostenitori dei peggiori militanti islamisti. Ad Aleppo, come peraltro nel Golan e negli altri territori siriani occupati dai ribelli, hanno sempre operato al fianco delle milizie jihadiste e di Jabhat al-Nusra, la costola siriana di Al Qaida. Un'attività ricompensata con i soldi dell'amministrazione Obama che pur di combattere il regime di Bashar Assad ha girato loro finanziamenti per oltre 23 milioni di dollari proveniente dalle casse di UsAid, l'agenzia umanitaria del Dipartimento di Stato. E grazie al sostegno di star di Hollywood come George Clooney e Justin Timberlake o di politici come Hillary Clinton e l'ex ministro degli esteri britannico Boris Johnson, hanno guadagnato vasti consensi tra l'opinione pubblica occidentale.

Come però dimostrano numerosi filmati, diffusi dalle stesse organizzazioni ribelli siriane, i "Caschi Bianchi" sono, in verità, parte attiva del sistema di terrore ed intimidazione imposto da Jabhat al-Nusra e da altre organizzazioni jihadiste nei territori sotto il loro controllo. Uno di questi video, messo su Internet il 16 maggio 2015, è stato girato ad Al Jasim ovvero una città di quella provincia di Daraa da cui provengono molti degli 800 "Caschi" evacuati in Giordania. In quel video si vedono tre militanti dell'organizzazione portar via il cadavere di un uomo appena giustiziato con tre colpi alla testa su ordine di una Corte Islamica. In un altro filmato, girato sempre nel 2015 nella città di Haritan, i "Caschi Bianchi" con annessa barella per il morituro assistono alla sentenza di un tribunale di Jabhat al-Nusra e all'immediata esecuzione del condannato con un paio di colpi alla testa. Ma i "Caschi Bianchi" sono stati soprattutto il braccio della propaganda jihadista ed hanno realizzato e distribuito i più importanti video utilizzati per commuovere l'Occidente e convincerlo del coinvolgimento del regime siriano nei vari attacchi chimici attribuitigli senza reali prove dal 2013 ad oggi.

Proprio per questo verranno accolti come eroi in Germania e Inghilterra, due nazioni europee dove altri jihadisti hanno seminato morte e terrore. Due nazioni europee che fino ad oggi hanno sempre risposto con un secco "no" alle richieste dell'Italia di sobbarcarsi i migranti salvati dalle navi dell'operazione Sophia battente bandiera di Londra e Berlino. Ma nell'autodistruttiva follia europea la realtà supera ormai le peggiori fantasie.

L'opinione dell'autore può non coincidere con la posizione della redazione.

Tags:
caschi bianchi, Gran Bretagna, Germania, Siria, Italia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik