04:30 14 Dicembre 2019
Gosha Rubchinskiy al Pitti Uomo

Storie di Made in Russia. Il Designer Gosha Rubchinskiy sbarca in Italia

Opinioni
URL abbreviato
Di
4134
Seguici su

Gosha Rubchinskiy, stilista proveniente dalla lontana Russia, famoso per aver rivoluzionato gli standard della moda con il suo stile streetwear post-sovietico sta come un fulmine conquistando i cuori dei giovani italiani.

Abiti sartoriali che sembrano arrivare da un negoziato vintage, sciarpe di squadre di calcio abbellite dal logo cirillico Гоша Рубчинский e una collaborazione con Adidas prima dei Mondiali di Calcio.

"Volevo unire la cultura del football inglese e lo sportswear tedesco alle nuove generazioni di skater russi", — spiega Rubchinskiy. 

Inoltre per gli adolescenti italiani, che hanno anche creato una comunità sui social "Gosha Rubchinskiy Talk Italia", questo designer russo incarna una visione nuova e più romantica della Russia. Secondo loro, Gosha Rubchinskiy guarda al passato per dare al futuro una nuova prospettiva, che rappresenta attraverso i volti dei giovani modelli della sua tribù.

Sputnik Italia ha intervistato uno dei fan più fedeli di Gosha Rubchinskiy 22enne studente della Facoltà di Architettura — Sapienza Università di Roma Federico Barengo.

—  Federico, come hai scoperto il designer che si chiama Gosha Rubchinskiy?

—  Ho trovato Gosha Rubchinskiy circa tre anni fa su un forum americano di street-wear & moda che parlava degli ultimi brand usciti e dei giovani designer e fra questi c'era anche Gosha.

—  Perché ti attrae questo stilista russo? Com'è diverso dagli altri?

—  Anzitutto Gosha punta molto ad un entry level come prezzo e quindi è facile da comprare senza spendere troppi soldi, se hai i contatti giusti perché le sue uscite vendono solo in pochi negozi. In più si gira anche di un buon mercato di reselling. Quindi se uno si stufa di indossare un suo capo, può rivenderlo facilmente e far ritornando indietro tutti i soldi che ha speso inizialmente per comprarlo. Inoltre si tratta di un abbigliamento che è facile da portare per tutti i giorni però con dei particolari che lo fanno risaltare.

—  Dove di solito compri i capi firmati da Gosha? Stai aspettando l'apertura di un suo store ufficiale qui a Roma? 

—  Se non sbaglio, in nessuna parte del mondo non esistono ancora i flagship store o delle boutique ufficiali di Gosha. Lui si appoggia ad altri negozi e qui a Roma io compro i suoi capi presso la boutique "Degli Effetti" che si trova vicino a Pantheon.

 

@___kaiho

Публикация от Gosha Rubchinskiy Talk (@gosha_talk) Мар 24 2017 в 3:31 PDT

 

— Come valuti la fama di Gosha in Italia?

—  Il brand Gosha Rubchinskiy è molto conosciuto fra i giovani italiani. Lui ha riscosso un certo seguito qui in Italia anche collaborando con alcuni brand di vintage italiani che sono riesplosi negli ultimi anni, come ad esempio Sergio Tacchini, Robe di Kappa e anche Fila. Conosco tantissimi ragazzi che apprezzano e indossano volentieri il brand di Gosha, condividendo la sua filosofia.

— Si dice che l'Italia sia la patria della moda. Come, a tuo avviso, questo ragazzo russo è riuscito a conquistare i cuori degli italiani che sono molto viziati per quanto che riguarda il fashion?

—  Secondo me, i ragazzi soprattutto, che non sono abituati a spendere troppo, si sono avvicinati a Gosha perché ha un price point molto basso e sono i capi facili da portare per tutti i giorni. Uno li può mettere volendo anche a scuola e all'università. Inoltre, come ho già detto prima, il fatto che Gosha abbia collaborato con i brand storici italiani, legati al mondo del calcio o al tennis, lo ha aiutato moltissimo ad espandersi su tutto il territorio italiano.

—  Cosa sai della Russia? Cosa rappresenta per te questo paese?

—  Non sono mai stato in Russia di persona. Tutto cioè che so a proposito di questa nazione, ho studiato a scuola. In più ascolto tutte le news sulla Russia in televisione. Per cui per me la Russia è Putin, risorse naturali, gas. Per me la Russia è anche vodka e senz'altro un designer di talento come Gosha.

@___kaiho

Публикация от Gosha Rubchinskiy Talk (@gosha_talk) Мар 12 2017 в 9:57 PDT

—  Quali altri brand Made in Russia, tranne Gosha Rubchinskiy, conosci?

—  Per abbigliamento conosco anche il designer russo Alexander Plokhov che è abbastanza famoso, poi c'è un marchio di street-wear che si chiama Sputnik 1985. E poi ci sono svariati brand e marche al di fuori dell'abbigliamento come ad esempio la compagnia aerea Aeroflot, la Gazprom, il cartone della scimmia Cheburashka e le marche di vodka come Smirnoff o Stolichnaia. Sono tutti brand di altissima qualità che per me rappresentano la Russia!

L'opinione dell'autore può non coincidere con la posizione della redazione.

I punti di vista e le opinioni espressi nell'articolo non necessariamente coincidono con quelli di Sputnik.

Correlati:

La nuova moda dell'esercito USA
La settimana della moda di Mosca
L'estate (australe) è alle porte: la settimana della moda di Panama
Tags:
Moda, Intervista, Italia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik