23:08 24 Febbraio 2018
Roma+ 9°C
Mosca-14°C
    Cesare Maria Ragaglini

    Ambasciata dell’Italia a Mosca annuncia “Settimana della Cucina Italiana”

    © Foto: Fornita dall'Ambasciata d'Italia a Mosca
    Opinioni
    URL abbreviato
    Alessandro Naselli
    1140

    Il 16 novembre l’ambasciatore d’Italia a Mosca, Cesare Maria Ragaglini, ha presentato il suo nuovo libro, Cuciniamo insieme all’ambasciatore italiano, una raccolta di ricette e aneddoti sulla storia, gli usi e le caratteristiche della tradizione culinaria italiana.

    Il libro inoltre dedica una parte sostanziale alla scelta dei vini per le diverse ricette proposte.

    L’ambasciatore d’Italia a Mosca, Cesare Maria Ragaglini
    © Sputnik. Alessandro Naselli
    L’ambasciatore d’Italia a Mosca, Cesare Maria Ragaglini
    Il libro, i cui proventi delle vendite andranno in beneficienza, è stato presentato in concomitanza dell'annuncio della 2° edizione Settimana della Cucina Italiana.

    Le prime degustazioni alla Settimana della Cucina Italiana
    © Sputnik. Alessandro Naselli
    Le prime degustazioni alla "Settimana della Cucina Italiana"
    L'evento, che avrà luogo in Russia dal 20 al 26 novembre, prevede una serie di degustazioni e masterclass da parte di chef italiani pluripremiati in 11 città della Russia. L'ambasciatore ha dichiarato che l'obiettivo principale del libro è quello di far avvicinare ancora di più i russi non solo alla cucina italiana, ma anche di portarli a conoscere più da vicino "uno stile di vita, quello italiano, che fa della cucina una delle sue caratteristiche essenziali".

    Pier Paolo Celeste
    © Sputnik.
    Pier Paolo Celeste
    Pier Paolo Celeste, direttore dell'ICE, Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, ha dichiarato che il fine fondamentale della Settimana della Cucina Italiana è principalmente la promozione dei prodotti alimentari italiani in Russia, specialmente lì dove sono poco conosciuti e venduti. 

    "Continuando sul modello già consolidato con l'ambasciata da due anni, anche quest'anno porteremo la cucina italiana nelle provincie russe, in ben 11 città" ha detto Celeste. "La nostra campagna promozianale raggiungerà circa 15 milioni di persone con un focus su un milione di individui che sono abitualmente interessati alla cucina italiana e già acquistano prodotti italiani" ha detto il direttore dell'ICE parlando del potenziale dell'evento. 

    All'evento prenderanno parte 30 ristoranti russi situati nelle città di Mosca, San Pietroburgo, Volgograd, Voronezh, Ekatenrinburg, Kazan, Novosibirsk, Rostov-sul-Don, Samara e Chelyabinsk. La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo è organizzata con l'aiuto dell'ICE, del Consolato Generale a San Pietroburgo e a Mosca, dell'Istituto Italiano di Cultura, dei Consolati Onorari, della Camera di Commercio italo-russa e di varie associazioni italiane, con la partecipazione di alcuni chef italiani appartenenti all'Associazione Ambasciatori del Gusto. In tutto partecipano 36 aziende italiane all'evento, tra le quali: Mutti, Filippo Berio, Ponti e De Cecco.

    L'opinione dell'autore può non coincidere con la posizione della redazione.

    Correlati:

    Italia-Russia, ricucire i rapporti al di là delle sanzioni
    INNOPROM 2017, l'Italia è di casa a Ekaterinburg
    Eataly sbarca a Mosca
    Tags:
    Cucina, Cooperazione con la Russia, relazioni Italia-Russia, Ambasciata d'Italia a Mosca, ICE, Cesare Maria Ragaglini, ambasciatore italiano in Russia, Russia, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik