17:00 28 Luglio 2017
Roma+ 27°C
Mosca+ 25°C
    Milano

    A Milano apre la nuova sede italiana di Visit Russia

    © flickr.com/ Lorenzoclick
    Opinioni
    URL abbreviato
    Marina Tantushyan
    11587201

    A Milano è stato inaugurato il nuovo Ufficio Turistico Nazionale dell’Agenzia Visit Russia, che lavorerà alla promozione della “Destinazione Russia” per stimolare il turismo italiano verso nuove proposte di “turismo esperienziale.

    La presentazione Visit Russia alla Triennale di Milano — Design Museum, vede la partecipazione del Vice Ministro della Cultura della Federazione Russa Alla Manilova e del Sottosegretario di Stato del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dorina Bianchi.

    L'Ufficio Visit Russia a Milano è il secondo in Italia: un Ufficio di Rappresentanza è già operativo a Roma dalla fine del 2015.

    "L'Italia è il primo Paese nel mondo in cui saranno presenti due Uffici VISIT RUSSIA, a testimonianza del forte legame tra i nostri due popoli nel segno della Cultura e del Turismo. Questo può anche essere considerato il risultato dell'Anno del Turismo incrociato tra Italia e Russia, che nel 2014 ebbe un successo straordinario", — ha sottolineato Manilova durante la cerimonia di inaugurazione.

    I due alti esponenti dei due Ministeri hanno colto l'occasione per presentare il Piano d'Azione comune per il Turismo 2017-2019 che hanno sottoscritto nel mese di ottobre.

    "Oggi si rafforza ulteriormente il legame tra Russia e Italia. A Roma, il 5 ottobre scorso, abbiamo firmato un piano di azione per gli anni 2017-2019 che individua come prioritario il rafforzamento delle destinazioni minori ed in particolare dei borghi storici, la valorizzazione del turismo enogastronomico, il rilancio delle ferrovie storiche e lo scambio di esperti e giornalisti del settore turistico. La cooperazione tra Italia e Russia continuerà anche nel settore della cultura attraverso la predisposizione di specifici itinerari turistico culturali (la stagione lirica), con la promozione della cooperazione intermuseale e con la realizzazione di progetti espositivi di alto valore scientifico volto a diffondere il patrimonio culturale dei due Paesi", — ha affermato Dorina Bianchi

    La nuova sede aprirà le sue porte nei primi giorni di gennaio. Nel frattempo Sputnik Italia ha raggiunto Francesco Moneta, partener di Visit Russia Events a Milano per capire meglio la missione principale della neonata sede.

    — Un anno fa a Roma è stata già inaugurata rappresentanza dell'Ufficio Nazionale del Turismo Visit Russia. Come l'ufficio di Roma e quello di Milano condivideranno i propri funzioni? 

    — Da quanto noi sappiamo la sede di Roma è un ufficio soprattutto di tipo istituzionale e il nostro ufficio invece sarà di tipo marketing e commerciale. Perciò il nostro obiettivo è da un latto di sviluppare attività di comunicazione a supporto dei operatori turistici che stanno già portando gli italiani verso la Russia incrementando il flusso turistico. Inoltre, vogliamo affiancare un progetto di sviluppo bilaterale.

    Nel 2016 è stato firmato un accordo per promuovere un turismo cross fra l'Italia e la Russia all'insegna di enogastronomia, della cultura, dello sport e di borghi, e di altre attività che sono state presentate da Alla Manilova e Dorina Bianchi e quindi cercheremo di fare in modo che questo progetto poi si attui effettivamente con efficacia che merita. Poi c'è anche l'attività di marketing, di partnership con i vari operatori culturali e anche con le aziende che vogliono partecipare al progetto Visit Russia in Italia.

    — Come è stata accolta questa iniziativa dalle istituzioni italiane?

    — C'è grande interesse da parte istituzionale, Ministero dei beni culturale e delle attività culturale e del turismo guarda con grande attenzione a questa determinazione, a questa volontà della Russia di considerare Italia un per certi versi paese privilegiato nel piano di marketing internazionale. Il nostro obiettivo è di incrementare il numero dei turisti verso la Russia. Su questo ci sono diverse possibilità di creare alleanze, collaborazioni con i musei, con i luoghi culturali e i territori di enogastronomia. Su tutto questo c'è molto da fare. 

    — Gli italiani insieme ai tedeschi, agli statunitensi e ai cinesi sono i turisti che amano di più la Russia. Comunque i loro viaggi verso la Russia molto spesso si limitano a Mosca e a San Pietroburgo. Come Visit Russia Milano pensa di allargare le preferenze dei viaggiatori italiani e farli conoscere i posti più isolati e le tradizioni locali?  

    — La prima cosa che mi detto il vice-ministro Manilova quando ci siamo incontrati a Mosca che la Russia vuole valorizzare e promuovere tutte le vari destinazioni che non sono già note come Mosca e a San Pietroburgo. Infatti durante d'inaugurazione della nostra sede i direttori dei diversi musei e rappresentati dei vari regioni russe hanno presentato delle destinazioni sconosciute alla maggior parte degli italiani.

    — La Russia è un paese con un vasto patrimonio storico-culturale. Che tipo di percorsi alternativi saranno proposti agli italiani in vista dell'anno incrociato del turismo culturale che sarà inaugurato nel 2017?

    — Questo dipende appunto dalle proposte che verranno fatte dalle regioni russe e dalle varie realtà culturali russe. Quello che noi stiamo chiedendo dagli operatori turistici è di creare una sorta di offerta organica che possa essere poi comunicata in modo efficace nella sua complessità. Quindi da questo punto di vista il nostro lavoro non è quello di creare le destinazioni russe ma di promuoverle.

    — Nel 2018 la Russia ospiterà un evento molto importante: il Campionato Mondiale di calcio FIFA 2018. Avete già preparato un programma mirato ai tifosi italiani?

    — Si tratta del cosidetto turismo per la passione per lo sport più amato in mondo e su questo prima di tutto bisogna essere attenti a quello che sono le convenzioni di promozione con la FIFA. Bisogna muoversi con loro in armonia e sintonia perché stiamo parlando appunto dell'evento della FIFA che si svolgerà sul territorio russo. Per quanto invece riguarda la promozione, noi pensiamo di lavorare a due livelli: da un latto insieme alla Federazione italiana giuoco calcio che rappresenta gli appassionati di calcio in generale e la nazionale e poi lavoreremo anche con i club, con la Lega calcio, perché quelli che si muovono a seguire le squadre sono i tifosi delle varie società sportive. Quindi cercheremo di capire come realizzare con loro questi percorsi.

    La sede milanese di Visit Russia è aperta in via Omboni, 6, ed è disponibile a questo recapito telefonico 02 83422584.

    L'opinione dell'autore può non coincidere con la posizione della redazione.

    Correlati:

    Russia, Uae progettano di rafforzare i legami su economia, turismo cultura e difesa
    Turismo, per i russi la Russia è tra le cinque mete favorite per Capodanno
    Tags:
    turismo, Milano, Italia, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik