04:28 21 Ottobre 2018
Corea del Nord, lancio di un missile

Corea del Nord, una vera minaccia nucleare?

© AP Photo / Ahn Young-joon
Opinioni
URL abbreviato
Tatiana Santi
8191

La Corea del Nord si prepara ad un nuovo test nucleare, il presidente sudcoreano Park Geun-Hye lancia l’allarme parlando di un “momento cruciale”. La Corea del Nord e la sua bomba H rappresentano una vera minaccia?

Dopo 5 missili a corto raggio lanciati verso il Mare del Giappone, il leader nordcoreano Kim Jong-Un ordina un nuovo test nucleare in risposta alle esercitazioni fra la Corea del Sud e gli americani. Ebbene, si torna a parlare di minaccia nucleare. Oggi una guerra atomica, come anche un conflitto mondiale armato, è quasi impensabile.

A che cosa servono allora le bombe atomiche? Avremo mai un mondo senza armi nucleari? Sputnik Italia ha raggiunto per una riflessione in merito Massimo Zucchetti, ingegnere nucleare e docente al Politecnico di Torino.

— I test nucleari da parte della Corea del Nord rappresentano una vera minaccia? Oggi come oggi le armi nucleari in generale possono essere strumenti di guerra o di sola pressione politica?

Massimo Zucchetti, ingegnere nucleare e docente al Politecnico di Torino, uno dei promotori della campagna No Guerra No Nato.
© Foto : fornita da Massimo Zucchetti
Massimo Zucchetti, ingegnere nucleare e docente al Politecnico di Torino, uno dei promotori della campagna No Guerra No Nato.

— Di sola pressione politica. I Paesi che detengono armi nucleari sono 9, fra cui l'India e il Pakistan, che non dovrebbero averle ma le hanno. C'è anche Israele che le ha, ma nessuno lo può dire e la Corea del Nord. Nelle acque intorno alla Corea del Nord si incrociano alcuni sottomarini nucleari statunitensi, ognuno di essi porta a bordo 50 testate nucleari. Io non credo che i nord coreani siano così pazzi come ci vengono descritti dalla nostra stampa. Si tratta ovviamente di una dittatura militare, ma sanno benissimo che in caso di guerra, quest'ultima durerebbe circa 80 secondi dopodiché non resterebbe nulla della Corea del Nord. In quei 80 secondi però potrebbero partire un paio di missili sulla città di Seul, in Corea del Sud. Una delle debolezze di noi occidentali è il fatto che diamo gran peso alla vita di noi occidentali. Il problema delle bare coperte da bandiere che tornavano dalla guerra nel Vietnam ha assillato moltissimo il governo statunitense non di certo per i moltissimi morti vietnamiti. Il fatto dei droni e delle guerre in proporzioni di 20 mila contro uno va in questa stessa direzione.

In tutto questo scenario non c'entra la bomba atomica. I nord coreani non sono così stupidi ad usare l'atomica perché verrebbero distrutti, tuttavia se l'Occidente decidesse di portarvi la democrazia come ha fatto in Iraq, Siria, Libia e Afghanistan, allora potrebbero sganciare una bomba atomica su Seul. La bomba atomica ha una grande importanza in questo contesto, soprattutto ora che hanno la bomba H, non soltanto la normale atomica al plutonio, ma anche la bomba all'idrogeno, che ha una potenza più ragguardevole.

— Avremo mai secondo lei un mondo senza armi nucleari o è pura fantascienza?

— Diciamo che è possibile, ma un mondo senza armi nucleari comporta anche la rinuncia al modello capitalista. Finché viviamo con questo modello le armi nucleari le dobbiamo avere. Le bombe sono parte del nostro essere e non è possibile che ci si rinunci. Se per caso faremo la "rivoluzione" e sparirà questo mondo capitalista basato sullo sfruttamento, la guerra e la disuguaglianza fra ricchi e poveri allora sparirà anche la bomba.

L'opinione dell'autore può non coincidere con la posizione della redazione.

Correlati:

La Corea del Nord ha lanciato due missili balistici
Gli affari della Corea del Nord in Africa: come Pyongyang aggira l'embargo
La Corea del Nord ha lanciato 2 missili verso il Mare del Giappone
Perché la bomba H della Corea del Nord
Tags:
programma nucleare, bomba atomica, Corea del Nord
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik