07:02 09 Agosto 2020
Opinioni
URL abbreviato
0 542
Seguici su

Silvio Berlusconi ha dichiarato che l’Occidente sta facendo un errore cercando di isolare la Russia di Putin ed è sbagliata anche la scelta di molti leader occidentali di non andare a Mosca per i festeggiamenti del 70° anniversario della Vittoria.

Nella lettera inviata al direttore di Corriere della Sera e pubblicata oggi, Berlusconi rileva che "la scelta di non essere presenti a Mosca è prima di tutto una mancanza di rispetto al contributo decisivo della Russia alla vittoria su Hitler nel 1945".

Il leader di Forza Italia osserva che "il sangue versato dai soldati russi… per una causa che era anche la nostra meriterebbe ben altra considerazione".

"Quello che stiamo facendo è un errore di prospettiva. Quella tribuna sulla piazaa Rossa, sulla quale di fianco a Putin siederanno il Presidente cinese, il Presidente indiano, gli altri leader dell'Asia, non certificherà l'isolamento della Russia, certificherà il fallimento dell'Occidente", — scrive Berlusconi.

Silvio Berlusconi sottolinea che "nell'attuale scenario geopolitico l'Occidente ha di fronte due sfide, quella economica delle potenze emergenti dell'Asia e militare dell'integralismo islamico". Per poterle sostenere, "è fondamentale avere la Russia dalla nostra parte".

"Perché allora isolare Putin?" — chiede Berlusconi.

Al tempo stesso Silvio Berlusconi riconosce che con la Russia ci sono delle "questioni aperte", ma, egli scrive, "sono problemi che è ridicolo pensare di risolvere senza o contro Mosca".

I punti di vista e le opinioni espressi nell'articolo non necessariamente coincidono con quelli di Sputnik.

Correlati:

Putin e i leader mondiali ospiti della Parata depongono i fiori alla Tomba del Milite Ignoto
30 leader mondiali confermano presenza a Mosca per celebrazioni vittoria su nazifascismo
Tags:
Lettera, Silvio Berlusconi, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook