12:21 09 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
120
Seguici su

Il tribunale economico della città di Ismailia in Egitto ha respinto l'appello presentato dal proprietario della portacontainer Ever Giver per annullare la decisione di sequestrare la nave e il carico che quest'ultima trasportava, ha riferito il giornale Al-Ahram.

Martedì, il tribunale ha stabilito di respingere il ricorso della compagnia proprietaria della nave Ever Given, che ha bloccato per un periodo di tempo il canale di Suez, e confermare la decisione del suo sequestro, scrive il quotidiano.

Lo scorso 23 aprile la compagnia assicurativa UK P&I Club ha comunicato che i proprietari della portacontainer avevano presentato ricorso al tribunale di Ismailia contro la decisione di sequestrare la nave e il suo carico. A sostegno del proprio appello la compagnia ha espresso dubbi sulla "legittimità dell'arresto del carico" e riguardo al risarcimento ha affermato che non sussistono motivi "per richieste talmente significative da parte dell'Autorità del canale di Suez" (SCA). 

Ad aprile il tribunale di Ismailia ha disposto il sequestro della portacontainer Ever Given finché il proprietario non pagherà il risarcimento di 900 milioni di dollari

L'importo del risarcimento include i costi:

  • subiti dall'amministrazione per il disincaglio della Ever Given
  • di riparazione della nave
  • le perdite finanziarie causate dal blocco

L'Autorità del Canale di Suez nella sua azione legale fa riferimento all'articolo del codice di commercio marittimo egiziano che consente il sequestro della nave su decisione di un tribunale speciale. Al momento la nave si trova nel Grande Lago Amaro, nella parte più larga del canale.

La compagnia giapponese Shoei Kisen, proprietaria della nave, aveva riferito che era in trattativa per ridurre l'importo dei risarcimenti.

Lo scorso 26 aprile il presidente dell'SCA Osama Rabie ha ribadito l'impegno a garantire il successo nella trattativa con la compagnia proprietaria e la compagnia assicurativa per raggiungere un compromesso che soddisfi tutte le parti, esprimendo la speranza l'accordo venga raggiunto il più presto possibile.

Il blocco del traffico al Canale di Suez

La nave portacontainer Ever Given, lunga 400 metri, diretta dalla Cina al porto olandese di Rotterdam, si è arenata il 23 marzo al 151° chilometro del Canale di Suez, bloccandolo la via di navigazione e paralizzando il traffico navale.

La nave è stata disincagliata il 29 marzo dopo diversi tentativi, più di 15 rimorchiatori hanno partecipato all'operazione. L'ultima delle 422 navi finita nell'ingorgo all'ingresso del canale ha superato l'infrastruttura il 3 aprile.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook